SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora una volta il passaggio a livello di Porto d’Ascoli fa discutere. Intorno alle 14 di giovedì le sbarre, dopo essersi attivate per permettere il passaggio del treno Ascoli-San Benedetto, sono rimaste chiuse per circa quarantacinque minuti, provocando disagi e un traffico inverosimile fino alla zona Ragnola sul lato nord e al confine con l’Abruzzo al versante sud. Un guasto di cui non si conosce ancora il motivo. Infuriati gli automobilisti per una situazione che tende ormai a ripetersi in maniera costante. Il fatto più eclatante riguardò il passaggio di un treno a sbarre aperte che solo per fortuna non provocò conseguenze disastrose.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.111 volte, 1 oggi)