MARTINSICURO – Dopo la conta dei danni dei giorni scorsi, l’amministrazione Camaioni passa all’azione. Infatti, con un delibera di giunta, approvata nella serata di lunedi 18 novembre, verrà chiesto alla Regione Abruzzo lo stato di calamità naturale di eccezionale gravità.

“La richiesta verrà inoltrata anche al Ministero dell’Interno – dice il sindaco Paolo Camaioni –  e chiederemo alle OO.MM di approntare i necessari accorgimenti a salvaguardia delle strutture pubbliche, nonchè al Genio Civile Regionale (Abruzzo) di farsi parte attiva nel vigilare sulle attività di pronto intervento e messa in sicurezza dell’argine del fiume Tronto che dovrà attuare la Provincia di Ascoli Piceno ai sensi dell’ordinanza n. 221 del 15.11.2013 firmata da me”.

Nel frattempo gli uffici competenti stanno redigendo il verbale di somma urgenza, cui seguirà una relazione tecnica con l’indicazione dei preventivi delle imprese per il ritiro e lo smaltimento del materiale spiaggiato. Avviati anche i lavori sui fossi (compreso lo scarico a mare di via Michetti), sulle alberature e sugli edifici scolastici.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 572 volte, 1 oggi)