MARTINSICURO – Il progetto “Nati per leggere” nasce quasi 15 anni fa dall’alleanza tra bibliotecari e pediatri attraverso l’Associazione Culturale Pediatri, l’Associazione Italiana Biblioteche e il Centro per la Salute del Bambino-Onlus e opera nella diffusione della lettura ad alta voce ai bambini, fin dalla più tenera età, che influisce in modo rilevante sullo sviluppo emotivo del bambino.

Dal 16 al 24 novembre 2013 per la prima volta organizza una settimana che celebra i propri obiettivi e le proprie attività e che animerà in modo capillare il territorio nazionale con attività dedicate alla lettura ai bambini.
Non si parla di una semplice serie di eventi dedicati alla promozione della lettura all’infanzia, bensì di una proposta rivoluzionaria: la lettura ai bimbi, anche lattanti, fa bene. Fa bene allo sviluppo del cervello dei bambini e quindi allo sviluppo di competenze quali il linguaggio e contribuisce alla formazione di una buona relazione con la o le proprie lingue madri, la solida base sulla quale si costruiscono le nozioni del buon parlare e del buon scrivere. E’ così che i bimbi ai quali si legge precocemente hanno meno difficoltà in epoca scolare, hanno migliori risultati, una migliore autostima, relazione con i genitori più profonda ed emotivamente più intensa.

Il Comune di Martinsicuro è tra quelli della Regione Abruzzo che ha voluto aderire al progetto organizzando iniziative proprie. Grazie alla disponibilità della Cooperativa Sociale “I girasoli”, che quest’anno gestisce il servizio di Asilo Nido comunale e che ha voluto predisporre il progetto “FAVOLIAMO INSIEME” nelle mattinate di sabato 16 novembre e sabato 24 novembre le educatrici della cooperativa, in veste di lettrici volontarie, accoglieranno nella struttura dell’ Asilo Nido Primula in Piazza A. Magnani a Villa Rosa i bambini con le loro famiglie. Ad un primo momento di accoglienza seguirà la lettura ad alta voce di un breve racconto per bambini, accompagnato da tecniche di animazione della lettura che propongono l’integrazione del racconto con immagini, suoni, oggetti utili a rinforzare l’attenzione dei piccoli ascoltatori sulla parola. A seguire i bimbi saranno invitati, con oò supporto dei genitori, a partecipare a un piccolo ma piacevole momento laboratoriale legato alla lettura effettuata.

Il personale dell’Area Quarta, Servizi Sociali e Diritto allo Studio – dice Giulio Eleuteri, assessore alle politiche sociali e pubblica istruzione – che ringrazio al pari dei responsabili della Cooperativa per l’impegno profuso nell’organizzazione dell’evento è a disposizione per qualsiasi informazione nella certezza che tale iniziativa possa ottenere il successo che merita e nella prospettiva che progetti simili si possano ripetere in futuro”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 333 volte, 1 oggi)