GROTTAMMARE – E’ iniziata la campagna “Mese della partecipazione”, iniziativa promossa dal comune dove cittadini e amministrazione si confrontano sulle criticità presenti nel territorio. Il 4 e il 7 novembre le riunioni, avvenute presso il centro anziani di via Bruni, hanno visto un buon numero di presenti e un immediato dibattito acceso.

Il primo cittadino Piergallini ha presentato gli interventi che si andranno a compiere nei quartieri. Sono stati registrati malumori e disaccordi. Tra chi non concorde con la presentazione del sindaco c’è il capogruppo del Pdl Lorenzo Vesperini.

Dal confronto avuto nelle assemblee sulla progettualità presentata all’interno delle riunioni, ha rilevato interventi nel circuito urbano di pessima fattura che trovano negli operatori commerciali e nei cittadini presenti forti diffidenze evidenziate dalla scarsa progettualità di studio delle aree in oggetto ma soprattutto formule approssimative per il quartiere.

Ecco le dichiarazioni rilasciate dal giovane capogruppo del Pdl:

Entrando nel dettaglio della zona Ischia 2 del progetto shock di pedonalizzare tutta via Dante Alighieri sento il dovere di dire come cittadino, ma soprattutto in veste di capogruppo di minoranza, che da un punto di vista funzionale c’è l’irresponsabilità amministrativa di sottovalutare la necessità vitale di quest’arteria principale che insieme ai parcheggi porterebbero in sofferenza l’intera collettività a discapito dell’aspetto estetico che nessuno ha mai richiesto. Si stanno promuovendo opere mai elencate in campagna elettorale fatte di pressapochismo e mettendo ancora di più in risalto il distacco amministrativo tra la scioccante proposta, la non conoscenza della zona e le reali esigenze di vita che il quartiere richiede. Nella zona Ischia 1 (via Parini) invece vediamo l’esasperazione al continuo utilizzo dello strumento pubblico- privato promosso dalla maggioranza come unico mezzo per garantire opere urbane: ricordiamo che i parcheggi dell’area ex Metalcavi ceduti al comune hanno fatto beneficiare all’impresa aumenti volumetrici notevoli. Oggi dopo l’accordo e la costruzione di due importanti palazzi si cerca di cedere all’impresa i parcheggi affinché si riescano a eseguire le opere promesse in campagna elettorale. Condanno la mancanza di responsabilità a difesa di chi vi risiede, ma soprattutto denuncio lo sfruttamento di territorio a danno della zona evidenziando una programmazione assente dove tutto si basa sul baratto di aree a danno del pubblico, non fregandosene della pessima vivibilità che interesserebbe l’area pur di adempiere le promesse fatte in campagna elettorale. Ammonisco severamente il sindaco consigliandolo di adoperare, come per le aree a nord, l’avanzo di amministrazione per il compimento delle opere promesse e ricordando allo stesso che nel tanto decantato tesoretto è presente un milione di euro derivato dalla concessione di altri volumi e cambi di destinazione nella zona ex Ip (quartiere Ischia 1, silos dietro Orologio) sperando che il buon senso capeggi nelle decisioni ultime di messa in cantiere senza svendere come sempre il territorio a sud di Grottammare a favore di privati. Le scelte in democrazia devono essere ratificate dai quartieri e non da chi, dentro un ufficio, non conoscendo le dinamiche e le problematiche della zona ottempera a scelte del tutto impopolari e discordanti da quello che realmente è necessario. Termino nel ricordare che la presentazione del mese partecipativo non è altro che l’espressione e l’attuazione di scelte elettorali decise a tavolino dal Gruppo Solidarietà e Partecipazione e che nulla hanno a che vedere con le scelte democratiche e partecipative tanto decantate: tutto ruota al solo scopo di far partecipare il cittadino suffragando i progetti da loro stessi presentati e togliendogli la proposta deliberativa quale strumento utile e imprescindibile per il rispetto e la condivisione del bene comune. Infine ci attiveremo con una raccolta firme promuovendo altresì un comitato a tutela e protezione delle proposte irresponsabili formulate dall’amministrazione a danno della collettività..

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 599 volte, 1 oggi)