MARTINSICURO – Fanno inversione e gettano la droga dal finestrino, dopo aver notato un posto di blocco, ma vengono fermati e arrestati.

E’ successo sabato 9 novembre a Villa Rosa, quando i poliziotti della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara hanno notato un’improvvisa inversione di marcia di un auto con a bordo due trentenni. Ne è seguito così un inseguimento e Giovanni Cervellini e Serena Cifà, questi i nomi dei due arrestati, sono stati fermati e bloccati per le vie di VIlla Rosa. Nel frattempo, un’altra pattuglia rinveniva l’involucro in strada contenente confezioni pronte di marijuana da 10 e 3,5 grammi, oltre a 2 grammi di hashish.

Ma lo stupefacente non è solo quello ritrovato per strada. Infatti, l’uomo, una volta raggiunto e perquisito, è stato trovato in possesso di un pacchetto di sigarette contenente 5 spinelli e nella sua casa, gli agenti hanno trovato, nascosti nel comodino della camera da letto, altre confezioni pronte di marijuana e hashish. A casa della Cifà, invece, celati in un cassetto di una scrivania, vengono rinvenute diverse bustine di marijuana per piu’ di 100 grammi, 5 grammi di hashish, un bilancino di precisione, pasticche di ecstasy e, sul balcone, anche 2 piante di marijuana. Sequestrati, così, in totale 145 grammi di marijuana e 7 grammi di hashish.

I due sono stati trasferiti nel Carcere di Castrogno a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 823 volte, 1 oggi)