SAN BENEDETTO DEL TRONTO- E’ stato accolto dall’associazione “I luoghi della scrittura” il suggerimento che il generale Luciano Garofano ha lanciato nel mese di luglio, quando intervenne nella presentazione del libro di Rossella Diaz, sul tema del femminicidio.

Il ciclo di incontri sviscera l’argomento del femminicidio, grazie ad una serie di figure professionali che si battono per la parità di genere ed il rispetto delle donne.

L’evento è stato creato in collaborazione sinergica con il “club Unesco- San Benedetto del Tronto”, la “Bibliofila”, l’ “I.p.s.s.a.r”, l’ associazione culturale “Blow up”, “leggere 54”, “Servizi Italia”, la “gioventù musicale” con il sostegno del comune di San Benedetto, la provincia di Ascoli Piceno e la regione Marche. Le associazioni coinvolte sono: “insieme contro la violenza di genere”, “se non ora quando”, “posto occupato”, “a.pro.s.i.r” e le forze dell’ordine.

Margherita Sorge, assessore alle politiche sociali e culturali, sottolinea lo scopo principale di questi convegni, cioè “quello di tenere alto il livello di attenzione e di sensibilità di questo problema che sta diventando sempre più trasversale, in quanto colpisce donne di ogni ceto sociale e culturale”.

Francesco Tranquilli, docente all’istituto alberghiero “Buscemi”, ha promosso un iniziativa ai suoi allievi dal titolo “non sono tua” per sensibilizzare i ragazzi, ma non solo, al rispetto della figura femminile.

Mercoledì 13 novembre saranno presenti Paola Giorgi (assessore regionale), Margherita Sorge, Silvia Rispoli (farmacista dell’associazione “codice rosa”), Laura Giordano (medico dell’associazione “codice rosa”), Alessandra Bozzoli (fondatrice della società “LeNove” ed autrice del libro “il lato oscuro degli uomini”), Silvia Michelangeli (polizia dello stato), Franca Moroni (presidente dell’associazioni “insieme contro la violenza di genere”).

Giovedì 14 novembre ci sarà l’opportunità di dibattito con Pasqualino Piunti (vicepresidente della provincia di Ascoli Piceno), Barbara Spinelli (autrice di “femminicidio”), Alessandra Bozzoli, Natalia Encolpio (responsabile de “il resto del carlino” di Ascoli Piceno), Antonella Baiocchi (psicoterapeuta), Anna Rosa Cianci (movimento “se non ora quando”), Angela Velenosi (imprenditrice locale e vittima di stalking).  Natalia Encolpio intervisterà una ragazza vittima di stalking che sogna di diventare psicologa- psicoterapeuta per aiutare tutte coloro che hanno avuto un trascorso di violenza come il suo.

Venerdì 15 novembre ci saranno ospiti Marilù Oliva (curatrice del libro “nessuno più”), Lorena Ghinelli (scrittrice), Immacolata Di Napoli (psicologa- psicoterapeuta e docente universitaria), Natalia Encolpio, Francesco Liberati (medico psicologo. psicoterapeuta) e Giovanna Calabresi dell’associazione “posto occupato”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 975 volte, 1 oggi)