GROTTAMMARE – Si chiama “Mathilda” ed è il primo locale ad indirizzo gay di Grottammare. “Sarà un luogo elegante, tranquillo, sereno e pulito”, informano i gestori Andrea Galdenzi e Antonella Casimirri – non ostenteremo e ci piacerebbe che i clienti fossero intelligenti. La gente che entra qui sa dove va”. Proprio per questo motivo la discoteca verrà riservata ai soci  muniti di tessera dell’Arcigay e dell’Anddos, oppure dello stesso Mathilda. Nel primo caso il prezzo è di 15 euro, mentre negli altri due rispettivamente di 8 e 10 euro.

L’inaugurazione è fissata per sabato prossimo e la struttura ambisce a diventare in breve tempo punto di riferimento per gli omosex del centro Italia. Ospite del calcio d’inizio Alberto Pernazza, meglio noto come il “coniglio rapper” che negli anni passati presenziava al “Chiambretti Night”. Con lui il Mathilda avvierà una collaborazione costante, almeno fino a maggio. Per il futuro invece, i sogni sono Patty Pravo, Ornella Vanoni e Loredana Bertè: “Sono delle icone gay che ci piacerebbe ospitare, sono nomi sui quali stiamo lavorando”.

Per il momento, l’esercizio resterà aperto solo il sabato, dalle 23 alle 5 e offrirà musica commerciale ed house. In futuro l’attività dovrebbe pertanto allargarsi al sabato e alla domenica. Stiamo sottoscrivendo convenzioni sia con strutture ricettive che con ristoranti della zona, ed è presumibile che i soci del club visiteranno sia le vie dello shopping che le bellezze del nostro territorio. In sostanza, ci auguriamo che la presenza del Mathilda possa attivare un circolo virtuoso che parta dal riflettere sulle diversità e giunga ad accoglierle ed accettarle come normalità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.980 volte, 1 oggi)