SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 18.800 euro per “prestazioni di funzionamento degli organi istituzionali” ed altri 25.200 per “iniziative promozionali”. Della determina dirigenziale numero 1285 del 14 ottobre ci occupammo qualche settimana fa, ma oggi è il Popolo della Libertà a volerci vedere chiaro.

Presenteremo un’interrogazione scritta dettagliata una volta che la Regione avrà comunicato i dati relativi all’afflusso turistico”, annunciano i berlusconiani, intenzionati a pretendere chiarimenti sulle spese effettuate e comprendere la “congruità tra le cifre impegnate e il ritorno effettivo in termini di presenze in Riviera nell’estate 2013”.

Il centrodestra osserva inoltre come, nel leggere il documento redatto da Palazzo Raffaello, manchino riferimenti diretti a San Benedetto del Tronto. Le priorità registrate dalla delibera sono al contrario collegate alla  cultura, alla lirica (si cita apertamente il Macerata Opera Festival) e all’enogastronomia (grazie alla manifestazione “Buona Italia”). Ed ancora, ampio spazio all’esposizione del dipinto della “Madonna di Senigallia” al Museo Pushkin di Mosca a fine 2014 e a degli eventi volti a realizzare la promozione di Urbino, candidata a capitale europea del 2019. La Riviera delle Palme invece mai menzionata, se non indirettamente nel capitolo delle iniziative di promozione dell’offerta turistica marchigiana.

La determina specificava che gli acquisti sarebbe stati effettuati “secondo le disposizioni previste dalla normativa vigente e, ove necessario, per garantire la piena riuscita dell’attività, mediante carta prepagata Super Flash Commercial n.5427631900020740”.

“Richiediamo – conclude il Pdl – un’articolata informativa sul contenuto e le finalità di tali impegni, con la rendicontazione specifica riferita alle singole uscite”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 369 volte, 1 oggi)