CUPRA MARITTIMA – Tutti insieme per un ambiente migliore. Nella Riviera delle Palmeè in cantiere un nuovo progetto riguardante il riuso dei rifiuti, è il progetto Prisca del quale il Comune di San Benedetto del Tronto è capofila. Lo scorso mercoledì 30 ottobre il Comune di San Benedetto ha tenuto un seminario proprio riguardo questo progetto e anche il Comune di Cupra Marittima, nella persona dell’assessore all’Ambiente Marco Malaigia, vi ha preso parte.

Il seminario Prisca, moderato da Sergio Trevisani, ha visto la partecipazione dell’assessore Paolo Canducci, dell’amministratore della Picenambiente Di Fiore, il responsabile del settore rifiuti della Provincia Claudio Carducci. Hanno esposto il progetto i relatori del Prisca, facenti capo all’Universita Sant’Anna che hanno relazionato in sostituzione dell’esponente dell’Occhio Del Riciclone.

Il seminario si è aperto premettendo che il percorso per una ottimale classificazione dei rifiuti è composto da passi fondamentali: prima di tutto riutilizzare, poi riciclare e infine portare in discarica quanto rimane. Durante l’incontro è stata ipotizzata la realizzazione di un’eventuale centrale del riuso intercomunale con tre soggetti principali, ovvero il comune di San Benedetto come capofila, la Picenambiente e un gestore della cooperativa del riuso. Afferma Malaigia: “Il Comune di Cupra cerca di essere sempre attento alle iniziative ambientali che possono essere utili al territorio e, principalmente, al cittadino. Anche noi pensiamo che una centrale del riuso sia efficace ed interessante, poiché ci sono prospettive per un nuovo modo di raccolta dei rifiuti mirante a minimizzare l’indifferenziata, scopo principale al quale miriamo da sempre”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 218 volte, 1 oggi)