Il video sarà visualizzabile anche sui canali della televisione digitale terrestre Super J Tv, visibile al canale 603 nelle Marche e in Val Vibrata e 624 in Abruzzo
Riprese e montaggio di Arianna Cameli
Intervista di Pier Paolo Flammini

GROTTAMMARE – Sempre tradizione, con qualche novità. Grottammare si sta preparando per l’abituale Fiera di San Martino, che oltre la due giorni programmata per il 10 e 11 novembre, vedrà una sfilata storica nel pomeriggio del 9 novembre.

“Cerchiamo di fare in modo che la Fiera non sia solo un momento gioioso di visita delle bancarelle, ma anche permetta di capire che si tratta di un evento storico, che affonda le sue radici nel Medioevo, e che fino all’800 Grottammare era sede di sei fiere cittadine” spiega il sindaco Enrico Piergallini.

Sabato pomeriggio dunque sfilerà, da Piazza San Pio V fino al Giardino Comunale, la figura del Capitano del Popolo, impersonificata da Giuseppe Mattioli (già in questo ruolo nella Sacra Giubilare 2012), accompagnato dai figuranti dell’associazione Le Orme del Tempo di Lapedona: 15 soldati con divise di fine ‘400 che poi accamperanno nel Giardino Comunale, dove sarà possibile ammirare anche le dotazioni guerriere d’epoca.

“La figura del Capitano del Popolo ha radici storiche verificate da quanto descritto dai massimi storici grottammaresi – afferma ancora il primo cittadino – quali Gianbernardino Mascaretti e Giuseppe Speranza che già nell’800 ne ricordava la figura, relativa al secolo precedente, quando aveva il compito di assumere poteri civili e militari durante i quindici giorni della Sacra Giubilare e nella conseguente Fiera di San Martino”.

“Cerchiamo di migliorare ulteriormente questo evento – dichiara l’assessore alle Attività Produttive Lorenzo Rossi – Al Parco della Rimembranza ci sarà uno spazio per la degustazione di vini del territorio, che durerà anche dopo la Fiera. Inoltre saranno serviti i tradizionali boccolotti con sugo di castrato. Nel 2014 pensiamo anche di aggiungere un evento serale, tra il 10 e l’11 di novembre, riservato soprattutto ai giovani”.

Un supporto lo sta dando anche l’associazione Presepe Vivente di Grottammare. Il presidente Fabrizio Rosati dice: “Siamo un’associazione numerosa che può dare una mano anche ad altri gruppi di cittadini che hanno intenzione di organizzare eventi per Grottammare, come in questo caso”.

Il sindaco Piergallini e l’assessore Rossi ricordano inoltre che sarà presente un servizio di bus gratuito, da sud all’altezza del Ballarin e a nord da Piazza della Libertà di Cupra Marittima, e inoltre consigliano di parcheggiare nell’area della stazione a nord, e presso Tesino Village a sud.

Sulle polemiche sulla vendita degli animali vivi, Piergallini minimizza: “Abbiamo soltanto cinque stand che vendono animali, ma ricordo che si svolgono fiere dove si vendono solo animali. Tutto avviene a norma di legge e anzi noi abbiamo avvertito l’Asur, anche se non era nostro compito, di vigilare per eventuali infrazioni”.

Un ultimo aspetto legato alla grafica: il logo della Fiera di San Martino è stato rinnovato e il manifesto contiene al suo interno il rimando alla Sacra Giubilare del 2018, proprio per legare l’evento alla presenza del Capitano del Popolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 948 volte, 1 oggi)