SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dopo la buona prestazione conseguita al Pirani di Grottammare contro il Porto Recanati, la Samb si prepara ad un’altra difficile sfida che la vedrà alle prese con il Castelfidardo, secondo in classifica.

Al fine di custodire gelosamente il primato assoluto in classifica i rossoblu dovranno mantenere lo stesso atteggiamento di domenica scorsa: ” Sono molto soddisfatto dell’ultimo risultato ma sono ancor più orgoglioso di aver visto in campo il giusto atteggiamento – ha commentato mister Mosconi – Aspetti da limare ancora ce ne sono ovviamente ma se ci battiamo mantenendo lo stesso carattere e la stessa cattiveria agonistica possiamo sicuramente continuare a gioire”.

Idee chiare, dunque, sull’ingrediente principale da inserire sul terreno di gioco anche se in vista della prossima gara permane la preoccupazione relativa alle condizioni fisiche di Tozzi Borsoi in procinto di affrontare una seconda ecografia a causa di una piccola lesione al muscolo semimembranoso della coscia destra: “Mi ha detto di non avvertire dolore – ha sostenuto il tecnico – ma è bene attendere le risposte per poter stabilire quando e se può tornare in campo”.

Un’assenza, qualora l’esito degli esami fosse negativo, troppo grande da colmare anche se l’arrivo di Walter Piccioni ha rasserenato, in qualche modo, l’ambiente. L’attaccante, nonostante abbia esordito dopo nemmeno una settimana di allenamento in maglia rossoblu, è stato autore di una prestazione che ha convinto tutti a partire dal Presidente Moneti e dal direttore Arcipreti. Non è escluso, inoltre, che la sua presenza possa costituire in futuro un tassello importante da inserire nel puzzle di un ipotetico tridente offensivo.

Considerando, infatti, la duttilità del nuovo arrivato che, nell’arco della sua lunga carriera, ha ricoperto tutti i ruoli offensivi, aggiunta al dinamisto di Padovani che, come un elastico, riesce a spostarsi senza problemi da destra a sinistra e viceversa, e alle visibili qualità di Tozzi Borsoi non sarà impossibile costruire il quadro di cui sopra: “Sarebbe veramente un progetto bello e importante perché si tratta di tre grandi giocatori – ha affermato Mosconi – bisogna lavorare sodo affinché questo si realizzi e lo faremo sicuramente. In questo momento nessun giocatore ha raggiunto il 100% ma molti di loro sono in fase di crescita e mi riferisco principalmente a Galli, primo fra tutti, Zebi, Traini e Amaranti. Quest’ultimo ha commesso un errore evidente nel secondo gol subito contro la Folgore Falerone ma non posso assolutamente lamentarmi del suo andamento”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 490 volte, 1 oggi)