MARTINSICURO – Monitorare la qualità dell’aria nella città truentina attraverso una centralina di rilevamento dell‘Arta. E’ questa una delle attività di controllo, in materia di salute pubblica, che l’amministrazione Camaioni intende intraprendere e che inzierà lunedi 4 novembre.

Per un mese, grazie alla stipula di una convenzione con l’Agenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente della Regione Abruzzo, verrà effettuata questa attività di monitoraggio che dovrà dire come è composta l’aria che viene respirata nella città truentina. La stazione di rilevamento verrà piazza nei pressi di via dei Castani in modo da poter monitorare tutta la zona che va dalla fonderia Veco alla zona industriale di via delle Industrie e via dell’Artigianato. Non è escluso che questa centralina mobile venga spostata durante il mese anche in altri punti della città. Il costo di tale attività di analisi sarà di 2500 euro.

Grazie a questo vero e proprio laboratorio mobile, messo in campo dall’Arta, si potrà analizzare la composizione dell’aria e in particolare la percentuale di monossido di carbonio, l’inquinante più abbondante in atmosfera, l’ossido di azoto, uno dei più pericolosi, e l’eventuale presenza di polveri sottili e di benzene.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 327 volte, 1 oggi)