SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Comune è entrato a far parte del direttivo del Coordinamento Agende 21, l’associazione nazionale costituita da regioni ed enti locali che partecipano all’ottimizzazione della gestione dell’ambiente e per fare dello sviluppo sostenibile un futuro più equo.

A rappresentare l’ente sarà l’assessore all’ambiente Paolo Canducci.

L’associazione s’impegna a promuovere i principi e la pratica dello sviluppo sostenibile e dell’Agenda 21 Locale. A favorire e potenziare lo scambio d’informazione sui temi concernenti l’Agenda 21 tra gli enti e operatori coinvolti. Infine a monitorare, raccogliere, diffondere e valorizzare studi, ricerche, buone pratiche ed esperienze positive di sviluppo sostenibile.

L’assessore Canducci ha affermato che questo riconoscimento premia un percorso virtuoso che da sette anni l’amministrazione comunale porta avanti sui temi ambientali. Mostrando che le buone pratiche per la tutela dei beni comuni nelle scuole, le politiche in materia energetica, i progressi nella raccolta differenziata, l’adesione a progetti comunitari (come il Life o il Prisca) hanno permesso di riqualificare la Riserva Naturale Sentina e di creare un centro del riuso nella Riviera, rimarcando che queste azioni messe in campo dal comune hanno l’obiettivo di sviluppare la qualità ambientale del territorio e della vita di tutti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 147 volte, 1 oggi)