SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una platea attenta e partecipe, formata da oltre 150 alunni delle ultime classi di quattro istituti piceni (Agrario “Ulpiani”, Liceo Artistico “Licini” e Liceo Scientifico “Orsini” di Ascoli, Ipsia di San Benedetto) è stata protagonista dell’incontro di presentazione del progetto “FIxo” (Scuola e Università) che si è svolto lunedì 28 ottobre a San Benedetto del Tronto. L’iniziativa, promossa dall’agenzia ministeriale Italia Lavoro rappresentata dalla dottoressa Valentina Filiaggi, è stata illustrata dalla professoressa Giulia Pulcini che ha spiegato “si tratta di un intervento che mira alla riduzione dei tempi di ingresso nel mercato del lavoro dei giovani chiamati a scoprire, attraverso uno specifico percorso della durata di 7 ore effettuato sotto la guida di bravi di professionisti, i propri talenti e potenzialità. L’iter orientativo coinvolgerà una rete di attori pubblici e privati del territorio, inoltre saranno svolti dei seminari inerenti il mondo del lavoro su autoimprenditorialità, sicurezza e prevenzione, gestione di un colloquio di lavoro, presentazione di un curriculum cartaceo o attraverso i social network”.

A portare il saluto della Provincia è intervenuto anche il Presidente Piero Celani che, al fianco della Dirigente alla Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro Matilde Menicozzi, ha sottolineato la valenza dell’iniziativa: “Due sono le parole chiave che caratterizzano questo importante progetto, ossia formazione e innovazione. Elementi che, se sapientemente combinati e sostenuti da altri essenziali fattori come lo studio, il sacrificio, la voglia di fare, possono portare, quale risultato, occupazione. Auspico che possiate vivere questa interessante esperienza come un momento di crescita, di ascolto delle vostre capacità e, soprattutto, di scoperta dei vostri talenti, indirizzandoli verso una scelta professionale o universitaria consapevole e determinata”.

La dottoressa Menicozzi ha ricordato ai ragazzi “l’opportunità di iscriversi nelle liste dei Centri per l’Impiego e di conoscere tali strutture che erogano servizi gratuiti”. Infine, il funzionario Girolami, coadiuvato da 3 psicologi che affiancheranno i giovani nel percorso orientativo, ha evidenziato “la necessità per la giovani generazioni di una formazione permanente e di un aggiornamento continuo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 223 volte, 1 oggi)