Porto d’Ascoli-Camerino 1-0
PORTO D’ASCOLI: Capriotti D, Corradetti (46’ Troiani), Virgili, Angelini, Grossetti, Cafini, Leopardi, Biancucci, Cacciatori, Di Lorenzo (91’ Cipolloni), Tarli (72’ Capriotti S).
A disposizione: Piunti, Cuomo, Belardinelli, Schiavi. Allenatore: Filippini.
CAMERINO: Gatti, Bingunia, Bevilacqua (72’ Grasselli), Carbone (81’ Falcioni), Sparvoni, Sciapichetti, Ruggeri (79’ Acquilanti), Salvetti, Fede, Montesi, Carradori.
A disposizione: Papa, Gagliardi, Santoni, Palazzi. Allenatore: Turchetti
ARBITRO: Beldomenico di Jesi.
ASSISTENTI: Santori di Ascoli Pieno e Ahmed di Fermo.
MARCATORE: 78’ Cacciatori.
NOTE: Ammoniti: Biancucci, Angelini, Cacciatori, Di Lorenzo, Carbone, Ruggeri, Bevilacqua, Falcioni.
SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cinque reti, di cui quattro messe a segno nelle ultime quattro gare. Cacciatori si conferma autentico castigatore delle aree avversarie proprio come è capitato al Camerino. I biancocelesti, dopo tanto possesso palla, possono esultare a dieci minuti dal termine quando una ingegnosa trama culmina in un brillante diagonale a bucare Gatti.

Gara partita con il piglio giusto per i locali che divorano tre ghiotte occasioni: due con Cacciatori e una con Angelini. Poi un episodio al 16’ fa sussultare tutti: punizione di Ruggeri, la rincorsa, la palla si stampa sulla traversa.

Allora prende coraggio il Porto d’Ascoli: al 24’ cross di Leopardi, Angelini solo in mezzo manda alto. Al 29’ è il turno del Camerino con Carradori che vede libero Fede, lo serve, a pochi passi da Capriotti mette a lato. Alla mezz’ora Cacciatori calcia al’indietro centrale per Angelini, gran botta finita in angolo. Fede prova al 40’ a bucare Capriotti, i guantoni non tradiscono.

Nella ripresa, la compagine di Filippini macina tanta gioco ma il sospirato premio vittoria sembra non arrivare. Troiani, appena entrato, si rende subito protagonista con un bel traversone all’indirizzo di Di Lorenzo, serie di finte in area, il tiro però termina sul fondo. Al quarto d’ora Di Lorenzo calcia una punizione tesa dalla sinistra, Gatti respinge, arriva Cacciatori in tuffo di testa con Gatti che blocca.

Trascorrono pochi minuti e Virgili fa partire un cross che Di Lorenzo incorna sfiorando la rete. Ma al 78’ esplode la panchina locale: Troiani dal fondo scodella un cross che Biancucci accarezza di tacco con Cacciatori che accompagna sofficemente alle spalle di Gatti. Il match scivola con il Porto d’Ascoli amministrare con tenacia il vantaggio fino al triplice fischio finali dopo 5 minuti di recupero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 297 volte, 1 oggi)