SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In merito alle recenti vicende scolastiche, riportiamo una nota del Presidente della Provincia Pier Celani.

Con riferimento alla posizione degli organi collegiali del Liceo Scientifico “Rosetti” di San Benedetto del Tronto, esprimo ancora una volta come già ampiamente ribadito sulla stampa e con altrettanta chiarezza (anzi chiarissima e perentoria!), affinché non si presti ad essere strumentalizzata in alcun modo, la posizione favorevole e prioritaria della Provincia in merito all’attribuzione al Liceo Scientifico “Rosetti” dell’indirizzo sportivo.

Chi ha mai affermato che il Liceo Scientifico “Rosetti” di San Benedetto avrebbe perso quest’anno il Liceo Sportivo, anzi lo abbiamo sostenuto e lo stiamo sostenendo a gran forza fin dall’anno scorso come nettamente indicato nella relativa Delibera di Giunta sulla rete scolastica provinciale. Abbiamo sempre specificato, infatti, che se la Regione Marche ne avesse concesso uno, questo sarebbe stato di San Benedetto. Il fatto che Ascoli l’abbia chiesto non cambia nulla semmai rafforza la vocazione del Piceno che ha spazi di crescita notevoli in questo specifico indirizzo. Ripeto, sperando così di sgombrare definitivamente il campo da inutili timori e polemiche: San Benedetto aveva e continuerà ad avere il suo Liceo Sportivo, questa è la posizione della Provincia affermata in tutte le sedi competenti.

Eventuali ritardi e rimostranze nell’attuazione dell’indirizzo vanno pertanto rivolte al Ministero e non certo alla Provincia che ha fatto e continuerà a fare la sua parte nell’interesse generale di dare stabilità nel tempo alla rete scolastica provinciale e di assicurare i migliori servizi didattici e logistici per gli studenti e le famiglie dell’intero territorio.

Vorrei anche brevemente tornare sulla questione della costituzione di un polo liceale a San Benedetto del Tronto costituto dal Liceo Classico e dal Liceo Scientifico. Tale proposta era stata avanzata dall’Amministrazione Provinciale (e nessuno mai aveva detto che era partita dal “Rosetti”) ed aveva ricevuto l’assenso del Collegio dei Docenti del Liceo Scientifico “Rosetti” con Delibera n.2 del 25 settembre 2013 e con Delibera n.2 del Consiglio d’Istituto della stessa scuola convocato il 4 ottobre 2013. La stessa dirigente scolastica professoressa Silvia Fazzini si era fatta interprete convinta e determinata di questa proposta della Provincia nell’ambito della formulazione e discussione all’interno degli organi collegiali scolastici competenti, cosi come la stessa mi aveva riferito in un recente colloquio. Poi cosa si sia interrotto, non sta a me saperlo, comunque mi sia consentito dire che il territorio di San Benedetto ha perduto una grande occasione, per creare un polo liceale d’eccellenza che avrebbe avuto valenza ben oltre i confini provinciali.

Esprimo questi doverosi chiarimenti con onestà intellettuale riaffermando la piena volontà dell’Amministrazione Provinciale di assicurare un assetto razionale dei vari istituti valorizzando al massimo le vocazioni e le specificità delle nostre scuole che vantano eccellenze per tradizioni, preparazione ed entusiasmo del corpo docente e dei servizi logistici e didattici, e resto a disposizione per eventuali incontri che le SS. LL. vorranno richiedere. Cordialmente

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 398 volte, 1 oggi)