SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un evento ormai tradizionale. Dal 27 ottobre al 3 novembre prossimi, a San Benedetto del Tronto , nei pressi del Palasport, si svolgerà la 23° edizione del Convegno nazionale Fides Vita.

“La storia di questo cammino ecclesiale ha avuto inizio dal sorprendente incontro di Nicolino Pompei con Cristo e la Sua Chiesa e dalla conseguente ed inevitabile esigenza di comunicarlo ad altri – si legge nella nota di presentazione – In questo modo semplice, la sua ardente ed indomabile passione e dedizione al bene di ogni persona incontrata ha generato un piccolo popolo, una Compagnia. Fides Vita, fin dall’inizio, è seguito dalla cura paterna dei Pastori delle diocesi in cui è presente, e in modo tutto particolare dall’amore e dalla stima del vescovo Gervasio Gestori, attuale Vescovo della diocesi di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto”.

“Il Convegno è stato pensato, fin dal primo anno, come appuntamento e luogo annuale che fosse sinteticamente espressivo della Compagnia e contemporaneamente sostegno al quotidiano cammino di comprensione, approfondimento e adesione ragionevole al Cristianesimo. Questo luogo offre la proposta di mostre, concerti, momenti di incontro e testimonianza, di dialogo e giudizio, che, con l’aiuto e l’intelligenza, la sapienza e il fascino di vita di maestri, testimoni ed amici, ci aiutano in questa nostra appartenenza e nella comprensione di cosa comporti come umanità, intelligenza, libertà, fecondità, operosità, giudizio, il vivere di fede, cioè di Cristo. La pro-vocazione posta a tema del Convegno di quest’anno riprende l’espressione dei discepoli di Emmaus: “Non ci ardeva forse il cuore nel petto mentre conversava con noi lungo il cammino?” ed è una tappa lungo il cammino per imparare ad approfondire l’Avvenimento cristiano” continua.

Giovedì 31 dalle 21,15, la Piccola Compagnia all’Opera, presenterà lo spettacolo dal titolo: “Faust. Desiderare sempre: questo è stato il mio destino”, rappresentazione teatrale liberamente ispirata al “Faust” di J. W. Goethe. Venerdì 1 novembre interverrà il teologo e scrittore Elio Guerriero, mentre nel pomeriggio, dopo la proiezione del suo film “Io sono con te”, porterà la sua testimonianza il regista Guido Chiesa. A seguire, dalle 21,15, un concerto intitolato: La promessa di vita che porti con te. L’anelito del cuore dell’uomo nella musica di ogni tempo .

Sabato 2 novembre interverrà Vincenzo Casella, marito di Francesca Pedrazzini, la cui magnifica testimonianza è raccolta nel libro “Io non ho paura”. Chiuderà il Convegno domenica 3 novembre l’incontro-testimonianza con Marco, Maria e il piccolo Pietro Vagnoni di Fides Vita.

Da lunedì 28 a giovedì 31 ottobre sarà inoltre celebrata la Santa Messa alle ore 19.15.

Al Convegno saranno presentate cinque nuove mostre, aperte al pubblico e agli alunni di ogni ordine e grado negli orari di apertura (dalle 9.00 alle 12.30, dalle 15 alle 20, dalle 21 alle 23). Sono già più di 600 gli studenti che hanno prenotato una visita guidata durante i giorni del Convegno.

Ecco i titoli:

FORSE CHE L’UOMO NON CI INTERESSA? La vita e l’opera di chi ha elevato la politica a forma di carità.
L’IMPRONTA INDELEBILE DEL CUORE Il cuore dell’uomo negli artisti del primo Novecento
UOMO-DONNA: NELLA COMUNE DIGNITÀ, LA BELLEZZA DELLA DIFFERENZA La persona e l’identità sessuata
NON CI ARDEVA FORSE IL CUORE NEL PETTO… Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro
GRAZIE SANTO PADRE! Omaggio a Benedetto XVI, luminosissimo maestro e indomabile testimone
Ogni giorno è possibile pranzare e cenare in Compagnia grazie a vari stands gastronomici.

www.fidesvita.org

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 170 volte, 1 oggi)