SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Walter Piccioni è il nuovo giocatore della Samb. Il suo arrivo è stato ufficializzato  giovedì 23 ottobre a seguito dell’amichevole disputata al Riviera delle Palme contro l’Aquila Beretti Nazionale.

Classe ’78, nato a Giulianova, è un attaccante esterno impiegato, nel corso della sua lunga carriera, anche come mezzala e terzino. Ha militato nelle file dell’Avellino, Chieti, Teramo, Campobasso, Martina Franca, Frosinone, Rosetana, Manfredonia, Sorrento, Salernitana, Ternana, Savona, Aquila, San Nicolò e Treviso.

Dopo una ricca esperienza tra i professionisti Piccioni giunge a San Benedetto con grande entusiasmo: “Giocare in una piazza come questa è sempre stato un mio grande pallino – ha dichiarato – Ci ho messo un po’ di tempo e ora, dopo tanta attesa, sono qui. Ho ricevuto una telefonata cinque giorni fa dal direttore Arcipreti e non ci ho pensato due volte”.

Impossibile non chiedergli cosa pensi dell’attuale situazione rossoblu: “La Samb è una squadra forte – risponde – ha più pregi che difetti. Cercherò di dargli una mano soprattutto per portarla via da questa categoria che non merita assolutamente. Qui non c’è nulla che possa essere definito dilettante a partire dalla tifoseria, dalla società, dalla squadra e da tutta l’organizzazione che ruota intorno a questa realtà. L’obiettivo – prosegue – è vincere anche se non è mai facile. Ogni squadra che giocherà contro di noi lo farà come se fosse la partita della vita e quindi nessuno ci regalerà nulla ma noi faremo tutto il possibile per raggiungere il nostro intento”.

Un nuovo ingresso dunque che non coincide però con ipotetiche partenze. Il direttore Arcipreti, infatti, ha tenuto a precisare, che la società non prenderà decisioni in tal senso fino al primo dicembre.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.597 volte, 1 oggi)