Ho appena acceso la Tv e messo su Ballarò.

Ascolto il candidato per le primarie del Pd Cuperlo dire queste cose: “Questa è una crisi di consumi e di domanda, quindi dobbiamo aumentare il deficit, dal 2,5% al 2,7%,  così da dare 5 miliardi per infrastrutture e domanda. Con 5 miliardi si possono creare 400 mila posti di lavoro“. ‘Aspita. Eleggetelo subito.

Subito dopo appare Enrico Letta, in registrato, in camicia e cravatta, da impiegato del catasto, che dice: “Mi dicono di sforare il 3% come hanno fatto altri (tutti gli altri stati europei, ndr), ma noi abbiamo mantenuto i patti con Bruxelles”. (pensate se fosse vero ciò che dice Cuperlo, con un 4% di deficit si assorbirebbero 2, 3 o 4 milioni di disoccupati e sotto-occupati italiani… non ridete, sono nello stesso partito).

Incredibile.

L’esponente ex comunista e l’impiegato capo del governo si fanno mettere in saccoccia dal direttore de Il Giornale Sallusti: “Più liberismo, meno Stato: sento parlare di sindacati, di intervento pubblico (0,2%, ndr…)”. Toglietegli subito il finanziamento pubblico a Il Giornale di proprietà della famiglia Berlusconi ex presidente del Consiglio. Coerenza, Sallusti! Viva il mercato!

Poi arrivano Antonio Polito che se li mangia tutti: “Se aumentiamo il deficit dobbiamo prendere a prestito più denaro e pagare più interessi, da 70 a 85 poi 90 miliardi” (in realtà già adesso siamo tra 80 e 90). Genius margheritus.

Il conduttore, Floris, mostra tutta la sua misconoscenza ed esegue il compitino da prima serata Rai (ovvero non sapere niente di come stanno le cose ma compiacere chi comanda): “Il punto è che se si sfora il 3% chi ci presta denaro vuole essere pagato di più“. Nobel.

Spengo di fretta. Questa è la classe dirigente italiana. Un incubo.

Ma a nessuno di loro viene in mente che usano parole, espressioni e idee costrette in un recinto che si chiama “Mercati Finanziari” e che fuori da quella prigione c’è un mondo diverso?

Ma davvero non riescono a liberarsi da questi signori qui? Ce ne fosse uno.

Ma lo sanno che stanno facendo informazione e qualcosa di simile alla politica su questa cosa qui, una favoletta diventata un incubo per milioni di europei, e loro un giorno saranno ricordati al massimo come inutili camerieri?

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 920 volte, 1 oggi)