MARTINSICURO – Una casa d’appuntamento, gestita da due coniugi cinesi, è stata scoperta la scorsa notte a Martinsicuro. L’operazione, condotta dalla polizia nell’ambito dell’attività di contrasto alla criminalità disposta dalla Questura di Teramo sul territorio di Martinsicuro, ha portato al fermo di una coppia di cinesi e di una loro giovane connazionale clandestina in Italia.

Gli uomini della Polizia tenevano sotto controllo da tempo l’appartamento dei due cinesi e, nella serata di lunedi 21 ottobre, hanno fatto irruzione all’interno, sorprendendo la giovane cinese in abiti succinti e rinvenendo 850 euro in contanti, proventi dell’attività di prostituzione, e ben 274 profilattici. I poliziotti hanno scoperto, inoltre, che le prestazioni della donna erano anche ben pubblicizzate su un giornalino specializzato.

I due coniugi in regola con il permesso di soggiorno e affittuari dell’abitazione incriminata, G.G., di anni 43 e X.L., di anni 39, sono stati denunciati per i reati di favoreggiamento della prostituzione e di favoreggiamento alla permanenza illegale di immigrati, per la giovane donna è stata disposta invece l’espulsione dal territorio italiano. Sono in corso ulteriori indagini al fine di individuare eventuali altre persone coinvolte in questa attività illegale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 970 volte, 1 oggi)