SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tre notti a Mosca, due a San Pietroburgo. L’amministrazione comunale spenderà 1266 euro nel primo caso e 565 nel secondo, per un totale di 1831 euro.

Nella capitale russa, il sindaco Gaspari e il suo segretario personale Guido Renzi dormono in una camera doppia, dal costo di 422 euro, mentre nella meta successiva, dal 24 al 26 ottobre, l’importo toccherà i 282 euro a notte. Gli hotel individuati sono sempre dei cinque stelle: il National e l’Astoria.

Per i voli di andata e ritorno se ne andranno invece complessivamente 1716 euro, per un investimento globale di 3547 euro. Fonti comunali (sui numeri della trasferta stavolta non è stata pubblicata alcuna delibera) precisano inoltre che per la missione ad Ekaterinburg la delegazione sambenedettese è stata ospitata. La cifra è comunque destinata a salire, dato che la lista non include il vitto dei presenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.495 volte, 1 oggi)