ALBA ADRIATICA – “E’ inutile che cerchiate mio figlio, è fuggito in Romania”avrebbe detto così ai carabinieri di Alba Adriatica, durante il quotidiano controllo di routine, la madre di Constantin Zaharia, 25 anni romeno, agli arresti domiciliari per una tentata rapina in un negozio di articoli sportivi di San Benedetto del Tronto.

Ma i militari, diretti da luogotenente Luigi Colazzo, non hanno creduto alle parole della donna, così, dopo qualche ora, sono tornati nell’abitazione e hanno iniziato un accurato controllo dell’appartamento, rinvenendo il giovane romeno all’interno di un armadio. Aveva con sè anche un borsone con tutto l’occorrente per la fuga.

Constantin Zaharia, dopo una notte nella cella di sicurezza della caserma di Alba Adriatica, è stato trasferito in carcere in attesa del processo che si terrà il 30 ottobre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 307 volte, 1 oggi)