“Aiuto! Veramente mi hanno fatto dire quello? Parliamone per favore”. Giunge alle ore 19:55 di venerdì 18 ottobre la risposta, via e-mail, di Lucrezia Reichlin, economista e docente alla London Schools of Economics e componente del Consiglio di Amministrazione di Unicredit. E aggiunge: “Non ho visto la puntata“.

Parliamo della puntata di Report, il programma di RaiTre condotto da Milena Gabanelli, andato in onda lunedì 14 ottobre e intitolato “Sparala grossa” (qui nostro primo articolo).

Alla nostra richiesta di chiarimenti, è seguita una seconda e-mail, che conferma i dubbi da noi scritti in precedenza: “Ho appena letto i suoi virgolettati. Io non ho mai detto questa roba o meglio l’ho detto in un contesto di una lunga intervista in cui ho fatto degli esempi e che fuori contesto perdono significato. Quello che penso l’ho scritto in papers, articoli, blogs. Quindi lo può andare a vedere. Non ho controllato come hanno fatto il montaggio e ovviamente ho fatto una leggerezza. Questi sono argomenti molto difficili e su cui si dicono enormi stupidaggini da più parti. Comunque se vuole fare trash su di me faccia pure. Non corro alle elezioni”.

In effetti abbiamo verificato un recente articolo di Lucrezia Reichlin sul Corriere della Sera, di altro tenore rispetto alle tesi monetariste, friedmaniane e false di Report: “Per fronteggiare la grande crisi, le banche centrali hanno usato nuovi strumenti buoni per salvaguardare la stabilità finanziaria e sostenere l’economia: sono state spesso le uniche istituzioni capaci di intervenire in modo massiccio e tempestivo, in assenza dell’azione di altri agenti di politica economica”. Titolo dell’articolo: “Non è più tempo di cautele. La Bce deve aiutare la ripresa“.

E dunque perché Report, la redattrice Stefania Rimini e la conduttrice Milena Gabanelli hanno realizzato un servizio (tra i tanti della puntata, ce ne occuperemo) così malfatto? Oltretutto utilizzando le dichiarazioni della Reichlin (e poi degli altri intervenuti?) in maniera così parziale? Non si tratta di cattiva informazione, ma di balle vere e proprie che devono essere rettificate.

Abbiamo contattato, contestualmente a Lucrezia Reichlin, anche la redazione di Report, chiedendo una rettifica delle informazioni contenute nel servizio (e di altre di cui presto daremo conto). Non abbiamo ottenuto risposta. Eppure proprio il virgolettato di Stefania Rimini, redattrice del programma di RaiTre, è incredibilmente irreale.

Una ultima annotazione. Lucrezia Reichlin scrive: “Se vuole fare trash su di me faccia pure”. Nessun trash: abbiamo, in una precedente e-mail, inviato alla Reichlin alcune domande per chiarire quanto apparso in trasmissione, e lei, cortesemente, ci ha fornito la sua risposta. Dovere di giornalista. Né più, né meno.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.957 volte, 1 oggi)