Ha grinta da vedere. Se esistesse un premio per tutti i palloni recuperati nel corso di una stagione, andrebbe sicuramente a Simone Oddi: “Spero di continuare a ripetere le buone prestazioni dell’anno scorso dividendo sempre i meriti con la squadra ed i compagni di reparto che sono tutti degli ottimi giocatori. Vediamo se riusciamo ad essere una delle migliori difese anche nel campionato di promozione”.
Vagabondando tra la Serie D e l’Eccellenza, ecco giungere una nuova categoria e mai sperimentata: “Ebbene si alla veneranda età di 30 anni è arrivato l’esordio in promozione. E’ un piacere ritrovare la terna arbitrale”.
Idee chiare sul valore della sua squadra: “Non conosciamo gli altri però ti posso dire che il Porto d’Ascoli ha la sua forza nel gruppo unito e coeso. Il fatto che siamo in gran parte quelli dell’anno scorso aiuta. L’altra cosa importante soprattutto per la società è che abbiamo la quasi totalità degli under che provengono dal settore giovanile a testimonianza del buon lavoro che la società svolge con i giovani”. Senza disdegnare questo inizio di stagione sorprendente che vede il Porto d’Ascoli in pole: “C’era un po’ di incertezza non tanto sul valore della nostra squadra ma perché essendo una categoria nuova non riuscivano a collocarci in un’ipotetica classifica. Speriamo di continuare così”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 206 volte, 1 oggi)