SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Le rotatorie vanno a bando. Per sistemare alcune rotonde cittadine in precarie condizioni estetiche e di sicurezza, il Comune di San Benedetto ha deciso di affidarsi a finanziatori privati, che in cambio potranno installare della pubblicità sull’opera.

Gli incroci presi in considerazione saranno quelli di Via Mattei, in prossimità del centro commerciale “La Fontana”, e di Via Pasubio, in contrada San Giovanni. Due zone a rischio e poco curate, che necessitano di una corposa ristrutturazione. Dall’amministrazione fanno sapere che ci si ispirerà alla rotatoria realizzata sulla Statale 16 al quartiere Ragnola, dove la Cassa di Risparmio di Fermo sponsorizzò la costruzione con 40 mila euro.

Era il 2007. “Oggi – dice l’assessore ai Lavori Pubblici, Leo Sestri – il codice della strada non consente pubblicità invasive. A tutela del guidatore si evitano scritte e promo che possano distrarre. Saranno dunque sponsorizzazioni leggere che riporteranno il nome della ditta, poste alla base in maniera poco impattante”.

Il progetto lo butterà giù lo stesso Comune, che poi consegnerà l’elaborato all’impresa. Il costo si aggirerebbe attorno ai 25 mila euro a rotatoria. Non si sa ancora invece se i cartelloni verranno esposti o meno a tempo indeterminato.

Nella delibera di giunta approvata nei giorni scorsi si spiega che “la concessione-contratto di sponsorizzazione potrà assumere sia la forma di sponsorizzazione tecnica (lo sponsor prende in carico la realizzazione e la manutenzione dell’opera), che di sponsorizzazione finanziaria (lo sponsor finanzia le suddette attività con il versamento nelle cominali del relativo corrispettivo)”. Inoltre, “il contratto di sponsorizzazione, ove possibile, dovrà prevedere a carico dello sponsor anche le attività di manutenzione delle opere realizzate”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.529 volte, 1 oggi)