SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo starting six di questo campionato presenta, come previsto, alcune variazioni rispetto a quella che sembra essere la formazione tipo. Causa infortuni, la diagonale Pulcini-Pellei è fuori causa, in regia viene dunque schierato Jonathan Oddi, mentre Petrangeli viene spostato da zona 4 a zona 2, liberando, di mano, un posto per Rocco Netti.

E´ lo stesso schiacciatore pugliese a dare la prima carica ai suoi, andando a segno quattro volte consecutivamente, costringendo al primo time-out gli avversari (10-5). Avversari che schierano una formazione molto giovane, rifinita da alcuni elementi più esperti e di spicco, ma che ancora sembrano non aver trovato la quadratura giusta di un buon potenziale.Molto bene, invece, la Samb, che, sospinta anche da un ottimo Campagnani, e da un Petrangeli incisivo e molto poco falloso, vola fino al 25-16 finale.

Anche il secondo parziale sembra prendere una buona piega; ci pensa, però, il validissimo opposto della formazione ospite, a rimettere in gioco i suoi, con una serie di servizi in salto di grande spessore (e sicuramente di categoria superiore). Salta la ricezione sambenedettese, si blocca completamente la P6, sino all´errore in battuta che spiana la strada ai padroni di casa, di nuovo puntuali in dirittura d´arrivo. Salvo l´episodio citato, funziona bene il cambio palla, soprattutto su ricezione perfetta o positiva, e matura soprattutto, rispetto alle uscite di coppa, il muro-difesa, con una seconda linea molto più attiva e re-attiva, del solito.

Ottima la partenza in avvio di terzo set, con un 5-1 che sembra far incanalare il match su sentieri agevoli e per nulla impervi: ma di nuovo una serie di ottimi servizi avversari, e un po´ di rilassamento generale, tengono la Carilo in partita. Scende la ricezione rossoblù, ma, di fronte al ritorno avversario, la Riviera Samb riesce a ritrovare il bandolo della matassa e ad imporsi nuovamente in modo piuttosto agevole. C´è spazio anche per i due infortunati in via di recupero, nel finale di set Mattioli opera un doppio cambio gettando in mischia Pulcini e Pellei, che ha fra l´altro l´occasione di mettere a terra due importanti palloni l´uno dopo l´altro, finisce 25-17. Prossimo impegno sabato 19 contro il Porto Recanati (fuoricasa).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 285 volte, 1 oggi)