Porto d’Ascoli-Vis Macerata 4-1
PORTO D’ASCOLI: Capriotti D, Cafini, Mannocchi (73’ Virgili), Angelini (64’ Belardinelli), Grossetti, Oddi, Leopardi, Biancucci, Cacciatori, Di Lorenzo (83’ Pelliccioni), Tarli.
A disposizione: Piunti, Troiani, Schiavi, Capriotti S. Allenatore: Filippini.
VIS MACERATA: Kizilboga, Marcolini (35’ Pettareli), Mancini L, Stefani, Ballini, Argalia, Rapacci (59’ Mancini M), Francioni (79’ Luciani), Scoccia, Gentili, Cerbone) .
A disposizione: Brandi, Ghannaoui, Beshiri, Telloni. Allenatore: Cicarè
ARBITRO: Barbato di Fermo.
ASSISTENTI: Tidei e Pagliari di Fermo.
MARCATORI: 16’ Di Lorenzo, 36’ Biancucci, 40’ Cacciatori, 69’ Pettarelli (VS), 85’ Tarli.
NOTE: Ammoniti: Di Lorenzo, Mancini L, Stefani, Rapacci. Recupero: 0’ pt; 4’ st.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Ferrari biancoceleste è in pole. La vittoria ai danni della Vis Macerata e la concomitante sconfitta del Monticelli in casa del Porto Sant’Elpidio regalano, momentaneamente, la medaglia d’oro ai ragazzi di mister Filippini. E sabato l’attesissimo scontro diretto.
Inizio vivace per i padroni di casa che mandano in apnea gli ospiti: Biancucci prova a sorprendere Kizilboga che si difende in angolo. Scocca il 16’, biancocelesti in vantaggio: tocco velato di Cacciatori per Di Lorenzo il quale si accentra in area scaricando la sfera alle spalle del giocane Kizilboga.
Dieci minuti dopo è Mannocchi a prendere le misure, la palla termina alta. Gli ospiti si affacciano alla mezz’ora su una punizione di Cerbone, Capriotti blocca a terra. Tarli invita Biancucci il quale mette di poco a lato.
Al 36’ arriva il raddoppio: dalla bandierina Leopardi scodella un cross per Biancucci che schiaccia la sua quarta rete stagionale. Dalla sinistra traversone di Di Lorenzo per Mannocchi, il tiro viene parato. E al 40’ il tris è servito: Ballini rinvia di testa ma non si accorge che nei paragi c’è Cacciatori il quale raccoglie la sfera, dinanzi a Kizilboga deposita nel sacco la sua terza segnatura. Ultimo sussulto al 43’ con una punizione battuta da Scocchia, Caprotti blocca in aria.
Nella ripresa si placano le velleità biancocelesti che cercano di amministrare senza troppo problemi l’ampio vantaggio. Al 48’ calcio piazzato di Gentili, Capriotti sfodera i suoi guantoni. Al 53’ cross lungo di Mannocchi per Leopardi che di prima manda di poco sopra la traversa.
Ma al 69’ una incursione della Vis Macerata con Pettarelli, sorprende la difesa locale: gran botta dal limite, si accorciano le distanze. Nessun timore, si riordinano le idee e giù il poker: traversone di Pelliccioni per Leopardi, che serve Tarli sulla corsia di sinistra, il tiro buca i guantoni di Kizilboga.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 571 volte, 1 oggi)