MARTINSICURO – L’amministrazione Camaioni rende noti i dati relativi al primo anno di strisce blu sul lungomare truentino. Un primo anno che, nonostante la fase sperimentale e i costi di avvio del progetto e della segnaletica, risulta tutto sommato positivo. Nelle casse del Comune sono entrati infatti circa 112 mila euro, derivanti dai ticket (81 mila euro) e altri 31 mila (derivanti dalle sanzioni amministrative). A questo ammontare lordo vanno però sottratte le 40mila euro di gestione del servizio e la metà degli introiti delle multe che, secondo la normativa vigente, deve essere obbligatoriamente destinata al miglioramento della sicurezza stradale. Si arriva così a circa 57 mila euro che restano nelle casse comunali e che l’amministrazione sta pensando di utilizzare per migliorare la vivibilità del territorio. “E’ nostra ferma intenzione – si legge in una nota – investire tali somme per ristrutturare completamente un parco giochi. Oltre questo, il prossimo anno, verificheremo la possibilità di destinare somme a priorità che saranno individuate dal neonato coordinamento dei comitati di quartiere.”

“Non si poteva pretendere di più – ha affermato invece l’assessore alle finanze Stefano Ciapanna – Considerato il fatto che l’istituzione delle strisce blu è avvenuta in forma sperimentale con incarico diretto per una sola annualità, oltre ai già citati costi di start-up. Ora con i dati a consuntivo sarà possibile pianificare il futuro in modo più preciso, a partire dalla predisposizione di un bando con durata pluriennale.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 745 volte, 1 oggi)