SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Teatri Invisibili chiudono con una serata dedicata all’Ilva di Taranto.

Sabato 28 settembre, ore 21.30, al Teatro dell’Olmo di San Benedetto, la compagnia Instabili Vaganti propone “L’eremita contemporaneo – Made in Ilva”.
Lo spettacolo trae ispirazione dal diario di un operaio dell’acciaieria di Taranto, tristemente nota per il disastro ecologico di cui è causa, per esprimere in modo poetico ed estremamente fisico una critica dell’alienante sistema di produzione contemporaneo.

L’attore Nicola Pianzola spinge il suo corpo al massimo delle potenzialità umane, per resistere alla “brutalizzazione”, compiendo azioni acrobatiche e ripetitive all’interno di strutture metalliche ed interagendo continuamente con video proiezioni, musica dal vivo, suoni che diventano ritmi ossessivi, mentre una suadente voce femminile gli ordina: “Lavora! Produci! Agisci! Crea!

“L’eremita contemporaneo” esprime il desiderio di scappare dalla gabbia generata dalla società capitalistica, frenato dalla necessità di continuare a lavorare per sopravvivere.

Voce e canti di Anna Dora Dorno. Musiche di Alessandro Petrillo. Oggetti di scena: Nicoletta Casali.
Fondata a Bologna nel 2004, la compagnia Instabili Vaganti sviluppa una ricerca sull’arte dell’attore e del performer e sulla sperimentazione dei linguaggi contemporanei, attraverso collaborazioni con musicisti, videomaker e artisti visivi. Opera a livello internazionale nella creazione e produzione di spettacoli e performance, nella direzione di progetti, workshop e percorsi di alta formazione nelle arti performative.
Biglietto d’ingresso: 8 euro
Serata in collaborazione con AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 128 volte, 1 oggi)