CUPRA MARITTIMA – Anche Cupra aderisce al bando “Bottega Scuola”. L’iniziativa, promossa dalla Regione Marche e finanziata dal Fondo Sociale Europeo, ha il duplice obiettivo di recuperare i mestieri della tradizione da un lato e dall’altro quello di generare possibilità di inserimento professionale dei giovani in determinate produzioni: artigianali tradizionali, tipiche e artistiche. Il progetto, prevede l’inserimento di giovani disoccupati di età compresa tra i 17 e 35 anni, all’interno della Bottega Scuola prescelta per sei mesi.

Come viene spiegato anche sul sito www.europa.marche.it, la formazione teorica e pratica dei giovani allievi, per l’apprendimento dell’arte e del mestiere, avviene per tutto il periodo stabilito, sotto la personale responsabilità del Maestro Artigiano secondo le modalità stabilite nei disciplinari di produzione e nel rispetto dei contratti nazionali collettivi di lavoro. Per i ragazzi e le ragazze che aderiranno è prevista una borsa di studio, mentre per le imprese che li accoglieranno e insegneranno loro il mestiere sarà destinato un contributo mensile.

Interessanti sono anche gli ulteriori incentivi che si prospettano una volta terminati i sei mesi: alle botteghe scuola che al termine del progetto assumono il giovane tirocinante spetta un incentivo una tantum, mentre ai giovani che intendano poi aprire un’impresa nel settore di attività esercitato spetta la concessione del prestito d’onore. Quanti fossero interessati possono informarsi presso lo sportello dei Servizi Sociali del Comune di Cupra Marittima. La domanda scade il 4 ottobre 2013.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 359 volte, 1 oggi)