SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’associazione “Salviamo la Sentina” ha consegnato al presidente Sandro Rocchetti dell’Oasi Naturalistica Sentina una lettera contenente alcune proposte dopo l’approvazione del 31 luglio della Proposta di Legge Regionale Binci-Cardogna, che annulla, di fatto, l’emendamento Perazzoli, restituendo al comitato d’indirizzo della riserva i pieni poteri decisionali negli interventi e sulla gestione economica.

Nella raccomandata è stato chiesto il recupero della piena autonomia gestionale del Comitato d’indirizzo della Riserva, e conseguentemente della Direzione composta dalle Associazioni Ambientalistiche, l’acquisizione sul controllo dei fondi regionali destinati alla Riserva, per valorizzare al meglio le sue bellezze naturali e paesaggistiche.

Inoltre è stato chiesto di riunire il comitato, una volta che il comune di Ascoli Piceno avrà nominato il suo rappresentante (in sostituzione dell’ex assessore all’ambiente Travanti, sfiduciato dal sindaco Castelli), sollecitando anche gli altri enti che ne partecipano la conferma dei loro rappresentanti.

Il presidente Rocchetti, dopo aver letto attentamente la lettera, ha affermato di aver inoltrato richiesta al sindaco Castelli e all’ufficio ambiente della Regione Marche, perché siano nominati i loro delegati.

Infine sarà fissato a breve un incontro per maggiori delucidazioni sull’argomento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 318 volte, 1 oggi)