MARTINSICURO – A distanza di un anno la giunta Camaioni non avvia progetti importanti ma si limita ad eseguire quelli già programmati dalla precedente amministrazione Di Salvatore: è un elenco piuttosto nutrito quello che stila il consigliere di Progetto Comune Massimo Vagnoni, per sottolineare come numerosi lavori già avviati, o che partiranno a breve, sono il frutto di programmazioni intraprese diversi anni fa.

“Le bugie hanno le gambe corte. I mesi passano e gli unici interventi di una certa rilevanza sul territorio, continuano ad essere ancora quelli programmati e finanziati dall’amministrazione Di Salvatore. I primi di settembre – afferma Vagnoni – sono iniziati i lavori di manutenzione di alcune importanti strade comunali. Si tratta dell’ultimo, di una lunga serie di lavori programmati e finanziati dalla precedente amministrazione (sottopasso di  via Roma, lavori sul biotopo costiero, finanziamenti per la piccola pesca, realizzazione secondo lotto di lavori cimitero di Martinsicuro, finanziamento erosione, per citarne i più importanti) e andati in esecuzione nei mesi successivi alla scorsa tornata elettorale, che rappresenta l’ennesima risposta a chi continua a dire che la precedente amministrazione difettava di operatività e programmazione”.

Tra i progetti anche la sistemazione di una serie di strade (a Martinsicuro via Magellano, via Alighieri, via Brescia, via Abruzzi; a Villa Rosa piazza Magnani, il parcheggio antistante le poste, via Roma nel tratto via Franchi-via Filzi), e la realizzazione di una recinzione nell’area occupata dagli operatori della piccola pesca. “Una scelta quella fatta all’epoca – prosegue il consigliere – che rientrava nella serie di iniziative avviate negli anni per migliorare le condizioni della nostra marineria locale rendendo la zona più sicura, oltre che lo stato della viabilità di alcune arterie importanti della nostra città.
Il cambio di amministrazione ha sicuramente rallentato l’inizio dei lavori ma, per fortuna ed in controtendenza rispetto ad altri interventi programmati, il mutuo acceso alla fine del 2011  di circa 300 mila euro ha mantenuto la sua destinazione iniziale”.

Vagnoni ricorda anche i lavori di realizzazione del sottopasso di via Colombo, che dovrebbero concludersi entro l’autunno: “altra opera pubblica di importanza fondamentale, che la precedente amministrazione si è assunta la responsabilità di sbloccare, impegnando i propri bilanci per un totale di 750mila euro.

Vedere ancora a distanza di mesi gli effetti del lavoro svolto e delle scelte fatte in passato per indirizzare la realizzazione di opere pubbliche importanti per la nostra città, è la conferma dell’attenzione che la precedente amministrazione ha messo nella programmazione e scelta di lavori da effettuare con le risorse a disposizione in un periodo (il quinquennio trascorso ) nel quale non c’erano risorse pubbliche sovra comunali a cui attingere, come accade ora con i fondi Fas.
L’esecuzione di queste opere, oltre a rispondere ad esigenze della città, servono anche a dimostrare alla cittadinanza come in passato sono state spese le risorse che sono di tutti noi cittadini, affinché ognuno possa valutare se i soldi della comunità siano stati spesi nella giusta direzione o meno.
Sul rispetto di questa regola basilare dell’azione amministrativa – conclude Vagnoni – si concentrerà la nostra azione consiliare al fine di chiarire alcune dinamiche di spese poste in essere dall’amministrazione, su come e in che misura vengono spesi i soldi dei cittadini”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 817 volte, 1 oggi)