GROTTAMMARE – L’assessore alla Sostenibilità Ambientale, Daniele Mariani, risponde alle accuse mosse dal consigliere Lorenzo Vesperini sostenendo che essendo le plance bifacciali, una parte è stata destinata alla pubblicazione di dati riguardanti la balneabilità e l’altra utilizzata dalla Cooperativa per offrire pubblicità.

Ecco di seguito il commento di Mariani:“Le determine sono state male interpretate. Nella prima, la numero 34 del 13 giugno, veniva affidato alla Cooperativa Adriatica l’incarico di collocare le plance informative e di individuare gli spazi. Nella seconda, la 39 del 27 giugno, veniva incaricato Nazzareno Ricci di compilare le medesime plance. Anzi, approfitto nel ringraziare Ricci il quale, con soli 500 euro, ha svolto il lavoro di consegna delle Bandiere Blu a tutti gli stabilimenti, compilato i questionari e aggiornato i dati sulla qualità delle acque. Questo è un servizio obbligatorio per noi, se vogliamo nuovamente concorrere alla qualificazione delle Bandiere Blu. La Cooperativa non è stata pagata dal comune per le plance. Dato che queste erano bifacciali, mentre una parte era adibita alla pubblicazione dei dati l’altra è stata utilizzata dall’ente per offrire pubblicità, con la quale si è, presumibilmente, ripagata il servizio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 551 volte, 1 oggi)