SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si alza il sipario sulla diciannovesima edizione dei Teatri invisibili, la rassegna ideata dal laboratorio Re Nudo di San Benedetto del Tronto. Dal 13 al 28 settembre i teatri di San Benedetto del Tronto e Grottammare ospiteranno i sei incontri previsti per il 2013.

Il primo appuntamento si terrà venerdì 13 settembre alle 21.30 presso il teatro dell’Olmo con uno spettacolo dal titolo “Not here not now” di Andrea Cosentino che porterà in scena il resoconto di un’esperienza attiva con Marina Abramovic (artista serba che attualmente vive a New York). Si proseguirà sabato 14 settembre, stessa ora e stesso teatro, con la “Compagnia Berardi Casolari”, che ha sede in Puglia e si occupa di produzione di spettacoli teatrali, con “in fondo agli occhi”, affrontando le tematiche della crisi e della malattia che da questa è prodotta e derivata.

Venerdì 20 settembre al teatro dell’Olmo, alle 21.30, andrà in scena lo spettacolo del “Teatro Scalo-Skèné produzioni” con “Incapaci”, in memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. L’esibizione ha incipit con l’insegnamento dei due magistrati e sui cambiamenti che hanno lasciato come patrimonio prezioso per far fronte alle ingiustizie che la società subisce da sempre. Sabato 21, alle 21.30, presso il teatro dell’Olmo, l’autore- attore e regista Andrea Timpano farà riflettere con il suo spettacolo intitolato “Aldo morto” che, partendo dal rapimento dello statista Aldo Moro, si confronta con l’impatto che questo evento ha avuto nell’immaginario collettivo.

Al teatro delle Energie, venerdì 27 alle 21 ci sarà la proiezione del penultimo film di Pippo Delbono “Amore carne” che, grazie ad un cellulare o ad una piccola camera, ci racconta di momenti unici, incontri ordinari o straordinari. I suoi testimoni, alcuni famosi, altri no, dicono o danzano la loro visione dell’universo. Al termine della proiezione ci sarà l’incontro con il regista.

La serata finale si terrà sabato 28 settembre, alle 21.30, presso il teatro dell’Olmo con la giovane compagnia “Instabili vaganti” che proporrà lo spettacolo che trae ispirazione dal diario di un operaio dell’ILVA di Taranto ed esprime una critica dell’alienante sistema di produzione contemporaneo. Lo spettacolo s’intitola “l’eremita contemporaneo. Made in ILVA”.

Il costo del biglietto è di 8 Euro e per gli spettacoli del teatro dell’Olmo è consigliabile la prenotazione telefonica (0735/582795) o per e-mail (teatriinvisibili@libero.it).

I biglietti sono in vendita presso i luoghi di rappresentazione.

Il programma potrebbe subire delle variazioni.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 326 volte, 1 oggi)