SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dal 9 all’11 settembre si svolgerà, presso la sede decentrata della Facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche, l’undicesimo Convegno dell’Associazione Italiana di Tecnologia Meccanica (AITeM).

Il convegno si articolerà in due parti. La prima è composta dall’evento scientifico in cui i ricercatori discuteranno gli avanzamenti della ricerca scientifica nel campo delle tecnologie, della produzione sostenibile, di fabbrica intelligente, nuovi materiali e dei processi innovativi della gestione industriale. Nella seconda parte sono previste al mattino presentazioni tecniche su “Virtual Manufacturing”, sui vantaggi e il ruolo delle nuove tecnologie Ict sul manifatturiero e le attività in collaborazione con l’industria delle sezioni AITeM.

Nel pomeriggio dell’ultimo giorno è previsto un workshop in cui si parlerà degli scenari futuri nazionali ed europei del settore manifatturiero, della nuova programmazione della Commissione Europea per la ricerca e l’innovazione in ottica Horizon 2020 e delle politiche regionali delle Marche e dell’Abruzzo per la ricerca e l’innovazione.

Durante il convegno sarà consegnato il Premio Giovane Ricercatore “Edoardo Capello” per il miglior lavoro scientifico presentato da soci di età inferiore ai 35 anni. Saranno, inoltre, consegnati il “Premio Brevetti AITeM 2013” a studiosi soci dell’associazione o dipendenti di aziende associate che abbiano sviluppato brevetti nazionali e/o internazionali con efficaci ricadute industriali e il “Premio di Laurea AITeM 2012 F. Soavi” con la finalità di premiare i migliori laureati magistrali in Ingegneria.

A questo evento saranno presenti oltre 140 esperti della ricerca nel settore delle tecnologie per la produzione manifatturiera rappresentata da professori universitari, ricercatori universitari, ricercatori di enti pubblici e privati ed esperti dell’industria.

L’AITeM rappresenta un rapporto culturale e professionale in Italia sui sistemi di produzione manifatturieri e sui processi di trasformazione tecnologica per gli operatori delle aziende, delle istituzioni e degli enti pubblici e privati del settore che nel convegno trovano un punto d’incontro e d’integrazione durante la quale i ricercatori universitari, i delegati delle aziende, i professionisti e gli esperti dei pubblici e privati si raffrontano.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 309 volte, 1 oggi)