SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche gli alunni delle scuole secondarie di primo grado torneranno sui banchi giovedì 12 settembre e, come per i loro colleghi più piccoli, ci saranno delle notevoli migliorie nei luoghi che li ospiteranno per tutto l’anno scolastico.

In attesa di tutte le verifiche che confermino la possibilità di trasferire la scuola “Curzi” presso la ormai ex sede del Tribunale di San Benedetto del Tronto, l’amministrazione comunale e la Dirigenza scolastica dell’I.S.C. “Centro” hanno concordato con la ditta proprietaria dei locali i lavori di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza del plesso di via Asiago.

Il valore delle opere realizzate, tutte a carico della proprietà, è di circa 100.000 euro: sono state risanate la palestra, chiusa lo scorso anno scolastico per inagibilità, e le aule al piano superiore. Nello specifico, nella palestra è stata installata una nuova scala di accesso, motorizzata la serranda d’ingresso e sostituiti la pavimentazione e i sanitari con conseguente ripristino di impianti igienici più consoni alle esigenze degli alunni. Nelle aule sono state sostituite le porte e gli infissi e installati vetri termici. Sono stati risistemati la corte esterna e il campo da basket, quest’ultimo dotato di nuove attrezzature sportive, e effettuata la ritinteggiatura esterna. A carico del Comune la ritinteggiatura interna per una spesa di circa 10.000 euro. Infine, un’aula è stata attrezzata per essere adibita a laboratorio tecnico – scientifico.

Per la scuola “Cappella” di Porto d’Ascoli, già oggetto di un importante intervento di ristrutturazione che ne ha migliorato la staticità sismica (un investimento di 600.000 euro di cui 300.000 mila finanziati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), l’amministrazione comunale ha stanziato ulteriori 90.000 euro per completare il piano seminterrato che ospiterà alcuni laboratori e un’aula magna. I lavori partiranno entro questo mese e si concluderanno entro la fine dell’anno: sarà così restituita all’attività didattica una zona dell’edificio di piazza Setti Carraro inutilizzata dal 1992 a causa dei danni provocati dall’alluvione del Tronto. Sempre per la scuola “Cappella” si è ottenuto un finanziamento di 300.000 euro dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per un ulteriore adeguamento sismico dell’edificio. I lavori inizieranno al termine dell’anno scolastico.

Inoltre, in risposta ad un bando emanato dal Dipartimento per gli Affari Regionali, turismo e sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è stata presentata una richiesta di finanziamento per 240mila euro per la realizzazione di impianti sportivi nell’area della scuola: nel dettaglio, il progetto prevede una pista a quattro corsie per la corsa, postazioni per il salto in alto, pista e fossa per il salto in lungo e triplo e un campo polivalente con illuminazione. “Entro l’inizio delle lezioni – dichiara l’assessore ai lavori pubblici Leo Sestri – si provvederà ad asfaltare sia il cortile interno sia il parcheggio antistante la scuola e creare un passaggio pedonale per permettere l’accesso in sicurezza degli studenti”.

“Per quanto riguarda la “Curzi” – conclude Sestri – ci auguriamo che la risanata palestra possa risolvere tutti gli inconvenienti verificatisi lo scorso anno quando i ragazzi erano costretti a perdere minuti preziosi per recarsi altrove a svolgere le lezioni di educazione motoria”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 449 volte, 1 oggi)