MONTEROCCO – Un Addazi tarantolato e un Bucciano decisivo portano i gialloblu ad una vittoria che, ai punti, non sarebbe mai arrivata. Per larghi tratti la gara è stata ad appannaggio dei padroni di casa, che hanno creato molto pur non riuscendo mai a sbloccare la gara. La squadra di Nosdeo – impostata col 4-3-3 – è audace: la difesa gioca molto alta, e ciò permette agli esterni difensivi di attaccare con estrema continuità, aiutati dagli spazi creati dai due esterni offensivi.

Il ruolo dei tre attaccanti, in questo, è stato decisivo: il continuo arretramento di Di Simplicio porta pericolosità tra le linee (costringendo il centrale in anticipo o il centrocampista in copertura), i due esterni – che si buttano sullo spazio centrale – costringono i terzini gialloblu a coprire stretti, lasciando le fasce sguarnite e i terzini liberi di crossare.

Dalle fasce arrivano i maggiori pericoli, con Minollini che ci prova di testa e in rovesciata. La Cuprense ha le sue occasioni, soprattutto in ripartenza, con Cimmino protagonista. Al 30´ la sgroppata del terzino gialloblu porta in dote a Illuminati, che fa un gran tiro costringendo Grilli in corner. Cinque minuti dopo è ancora Cimmino a recuperare una gran palla e servire Bucciano, che dal limite perde l´occasione per concludere.

Nella ripresa i gialloblu sembrano partire un po’ meglio, ma è solo un´impressione. Già al 51′ Addazi è costretto ad un super intervento, prima su Giorgi e poi sulla ribattuta di Minollini. Pochi minuti dopo è ancora la Cuprense a tremare, in un correlativo oggettivo che si riconduce al palo colpito da Alijevic sulla bella azione di Monti. 

Al 72´, quasi a chiudere il cerchio, arriva l’errore in disimpegno dei gialloblu, che perdono palla al limite e costringono Silipo ad una fallo da rigore, concesso dall´arbitro. Sembra tutto deciso, ma contro lo scorrere dell´inerzia entra prepotentemente Addazi, che respinge il rigore di Di Simplicio e salva sulla ribattuta di Alijevic.

Il rischio scuote i gialloblu, che iniziano finalmente ad attaccare con più convinzione. L´ingresso di Lunerti porta molta più incisività nel spezzare gli equilibri, e al 74´ è proprio lui a servire a campo aperto Bucciano, che non riesce a mandare in porta Dimitri.

Pochi minuti dopo è lo stesso Dimitri a crearsi l´occasione, ma dopo una grande sterzata – che manda fuori giri Tonelli – non riesce ad anticipare Grilli. La Cuprense è ormai in controllo: sfruttando la stanchezza (e lo scoramento) dei biancazzurri i gialloblu diventano sempre più pericolosi, e Grilli inizia finalmente ad essere sotto pressione. Bucciano ha una grande occasione sulla bella giocata di E. Mattioli, ma rimanda l’appuntamento col gol a qualche minuto più tardi, al 92´, quando una grande giocata di Lunerti gli porta in dote la palla dell´uno a zero, a tu per tu con Grilli.

I gialloblu portano a casa una vittoria poco importante ai fini della classifica (il Porto d’Ascoli, a 4 punti, era irraggiungibile) ma importantissima per il morale, per di più con una squadra che mancava di diversi effettivi. Sulla vittoria il nome di Addazi è stampato a lettere cubitali, ma la grande partita del portiere gialloblu non fa che impreziosire una prestazione sorprendente contro un ottimo Monticelli.

MONTICELLI Grilli, Cinesi (75´ Menchini), Errico, Alijevic, Sosi, Tonelli, Aloisi, Chiappini (55´ Monti), Di Simplicio, Giorgi, Minollini (58´ La Vista)
A disp. Luzi, Stangoni M, Stangoni S, Pallotta
All. Nosdeo

CUPRENSE
Addazi, Silipo, Ottaviani, Frattali, Cimmino, Erba, Bucciano, Caminonni, Mattioli (69´ Dimitri), Illuminati (57´ E. Mattioli), Paolini (57´ Lunerti)
A disp. Ronconi
All. Ferretti

MARCATORI 92´ Bucciano

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 300 volte, 1 oggi)