GROTTAMMARE – Tutto nasce da un seme. Per il secondo anno consecutivo la cittadina grottammarese apre le porte della stazione alla Mostra Mercato del Biologico organizzata dall’AIAB (Associazione italiana agricoltura biologica), con il Patrocinio del Comune e la collaborazione di Legambiente Marche.

Un appuntamento importante quello che si terra nelle giornate del 6,7 e 8 settembre presso il parcheggio della stazione ferroviaria, dove sarà possibile trovare prodotti sani, nati da un’accurata ricerca della tradizione agricola italiana e privi di trattamenti chimici.

A presentare la manifestazione, aperta a tutti, è stato l’assessore alle Politiche contro la Crisi Lorenzo Rossi: “Lo scorso anno l’evento ha riscosso un forte successo. Mi auspico che quest’importante realtà, che è la filiera corta, possa essere trasmessa anche al commercio locale e non solo a chi crede e acquistano Bio. L’amministrazione crede fortemente che il biologico possa essere un valore aggiunto per la salute e lo conferma la scelta fatta presso le nostre mense scolastiche che offre ai piccoli studenti, prodotti non trattati chimicamente”.

Una tre giorni ricca non solo di prodotti Bio esposti dalle ventisette aziende che saranno presenti, ma anche piena di laboratori come quello delle confetture, della pasta madre e del formaggio. Non mancheranno poi gli spazi per i più piccoli e interessantissimi saranno gli incontri con i relatori di settore.

Ma oltre al prodotto “sano” l’obiettivo di AIAB Marche è quello di porre l’attenzione sul territorio. “La filiera corta dà al nostro bacino una possibilità di crescita – ha affermato il presidente AIAB Marche Enzo Malavolta -. Acquistare dei prodotti a chilometro zero e senza trattamenti oltre a garantire minori rischi alla salute, per l’ovvia e priva mancanza di prodotti chimici, permette di dare ossigeno alle aziende locali”.

Un appuntamento da non perdere che aprirà le porte il 6 settembre, alle ore 16:30 con il saluto delle autorità. Questo il sito dove è possibile visionare il programma dettagliatissimo e ricchissimo: http://www.aiabmarche.it/joomla/index.php?option=com_content&view=section&layout=blog&id=7&Itemid=96

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 667 volte, 1 oggi)