GROTTAMMARE – Mancano poche ore al derby tra Grottammare e Sambenedettese, decisivo per il passaggio del turno in Coppa Italia Marche. I biancocelesti guidano il gironcino composto anche dal Pagliare con tre punti, mentre i rossoblu di Mosconi ed i biancorossi sono fermi ad uno. Mentre il Grottammare potrà giocare per due risultati su tre, la Samb dovrà vincere per accedere alla fase successiva.

In vista di questa importante partita mister Luigi Zaini esprime il suo pensiero: “Per noi è un piacere ed un orgoglio affrontare la Samb, che sicuramente non merita di giocare in queste categorie: grazie all’ottimo lavoro svolto lo scorso anno da Ottavio Palladini, doveva calcare altri campi, di serie C. Noi siamo una realtà completamente diversa da loro che hanno l’obbligo di fare campionato di vertice. Nella gara che hanno giocato col Pagliare si è notato il ritardo nella preparazione, e questo è un periodo in cui è difficile affrontare gli avversari. C’è da sostenerli perché hanno tifosi favolosi che dopo due mesi da una promozione in Lega Pro si sono ritrovati in Eccellenza e nonostante tutto sono qui a tifare la squadra.

Noi siamo preparati per fare una buona partita contro di loro, ma non per strafare. E’ un piacere far giocare i nostri ragazzi in questa gara. Cercheremo di portare a casa la qualificazione anche se sappiamo che sarà durissima. Il nostro obiettivo stagionale in campionato è quello di raggiungere la salvezza il prima possibile”.

Schierare tanti giovani può essere un vantaggio o uno svantaggio? “Io credo che possa rappresentare un vantaggio, perché i giovani sono spregiudicati rispetto agli ‘anziani’, ma la loro inesperienza contro gente navigata a volte può essere uno svantaggio”.

Il calcio d’inizio è previsto per le 20.30 e prima della gara (ore 19.45) è prevista la presentazione della rosa biancoceleste.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.119 volte, 1 oggi)