CUPRA MARITTIMA – Da circa un anno a Cupra Marittima è attivo il servizio di raccolta differenziata Porta a Porta e nonostante siano molti i cittadini che si applicano nel giusto conferimento c’è ancora tanta strada da fare.

Il problema si evidenzia in estate quando data l’elevata concentrazione di turisti si nota il conseguente e naturale aumento dell’immondizia (si consideri che Cupra è abitata durante l’inverno in media da circa 5 mila abitanti che durante l’estate diventano invece circa 25 mila).

A parlarne è l’assessore all’ambiente Marco Malaigia: “Stiamo assistendo ad un degrado ambientale e le forze in campo, ovvero Picenambiente e Polizia Mucipale non riescono a farvi fronte. Non basta più infatti contare su cittadini virtuosi ma occorre che tutti effettuino correttamente il conferimento, anche chi si trova nel nostro paese solo di passaggio, per pochi giorni. Mi riferisco ai turisti che devono essere informati dai proprietari degli appartamenti. Anche i capi condomini devono ricordarsi di informare i vari inquilini di come deve essere effettuata la raccolta differenziata. A tale proposito ricordo inoltre che l’isola ecologica di via del Mercato è stata creata per andare incontro proprio ai turisti che in caso di necessità, se si trovano a dover ripartire in un giorno in cui non viene effettuato il ritiro, possono depositare i vari sacchetti all’interno dell’oasi in questione. Si tratta quindi di un’eccezione della quale possono usufruire anche i cittadini ma non deve diventare un’abitudine poiché, ricordo, i vari sacchetti vanno lasciati solo di fronte alla propria abitazione nei giorni previsti”.

Il lunedì va conferito il sacco giallo per la carta e il cartone, il sacco azzurro per il vetro la plastica e le lattine; il martedì e il sabato va conferito il sacco nero dell’indifferenziata. L’assessore parla anche dei rifiuti ingombranti: “Il ritiro è gratuito e a domicilio, basta chiamare il Comune e concordare il giorno».

Nel frattempo è già partito il servizio di monitoraggio del corretto conferimento e sono state giù effettuate le prime multe: “Stiamo considerando provvedimenti straordinari -prosegue l’assessore -,dedicati alla raccolta differenziata e prossimamente i vigili saranno forniti di apparecchiature specifiche per il controllo dei rifiuti”. Malaigia illustra inoltre che l’amministrazione si sta organizzando per diventare promotrice di un’iniziativa finalizzata al confronto e alla discussione con tutti gli altri Comuni per poter proporre nuove idee da sottoporre alla Picenambiente affinché il servizio venga migliorato.

Sottolinea l’assessore: “Sono convinto che chi rispetta l’ambiente rispetta anche il prossimo e su questo tema molto umilmente vorrei richiamare l’attenzione della alte gerarchie ecclesiastiche. Mi piacerebbe pensare che anche nelle omelie si alludesse al rispetto dell’ambiente come grande dono di Dio». Conclude Malaigia: “Dal 2008 le tariffe Tarsu non sono state aumentate e confidiamo di non aumentarle in futuro, perciò ringraziamo quanti fino ad oggi hanno effettuato correttamente la raccolta differenziata e invitiamo tutti gli altri cittadini a seguire il loro esempio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 257 volte, 1 oggi)