SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Esistono uomini, mezzi uomini, ominicchi e quaqquaraquà.

Non sappiamo a quale di queste categorie appartenga Urbinati assessore Fabio, che sfoga sui social network, legittimamente, una qualche frustrazione nei confronti del nostro giornale, con metodi trasversali ovvero: lo faccio ma di nascosto, senza fare nomi e cognomi ma gettando un po’ di fango (che però sappiamo trasformare in oro: è troppo semplice). Bambinesco, fa la cacca e ci si sporca le mani.

Ad Urbinati assessore Fabio concediamo l’arma della sfida: scriva alla nostra redazione cosa turba le sue notti e i suoi mattini, e magari elenchi le 10 cose di cui va orgoglioso in questi 7 anni di governo di maggioranza, prima come consigliere poi come assessore. Una ogni 10 mesi, suvvia: non sarà difficile.

Se vuole, Urbinati assessore Fabio sarà ospite di una nostra trasmissione video, in modo da poter esporre ancor meglio il pensiero. A meno che non sia un quaqquaraquà. Tutto è possibile.

Dài, Urby, non ci deludere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.437 volte, 1 oggi)