SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alle 6 del mattino di domenica primo settembre si inaugura il Festival SottoVetro. Il progetto, che meglio si svilupperà il prossimo anno, nasce con l’obiettivo di riappropriarsi del mare con approccio artistico-poetico-scenografico. “Un mare, quello dell’Adriatico – commenta l’Associazione Culturale Lutteratura –  spesso motivo di lutti e di viaggi della speranza che non finiscono sempre in tragedia solo per l’apporto determinante delle donne e degli uomini che quotidianamente vigilano sulla sicurezza delle nostre coste”.

Da tali presupposti l’associazione sambenedettese crea questa manifestazione, a cui si può partecipare attraverso il concorso gratuito “Le parole che non ti ho detto”, scrivendo un proprio messaggio e chiudendolo in una bottiglia di vetro.
All’alba di domenica davanti lo Circolo Ragn’a Vela ci si riunirà per prendere lettura raccolta dei messaggi, arrivati da tutta Italia. Con la collaborazione del Circolo Nautico e la supervisione della Capiteneria di Porto, alle 7.00 si salperà con le barche per raggiungere il largo e lanciare tutti i messaggi prescelti che riporteranno indicazioni, in italiano e inglese, su come contattare l’associazione e la dicitura “chi trova questa bottiglia ci contatti perché da questo messaggio potrebbe nascere qualcosa di importante”.

Per informazioni: http:\\sottovetrofestival.blogspot.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.286 volte, 1 oggi)