GROTTAMMARE – “Mentre il mondo consacrava Fazzini come artista universale, scelto fra tanti a realizzare  La Resurrezione, una delle più grandi opere presenti in Vaticano, le amministrazioni che si sono susseguite si sono sempre distinte per un certo distacco”,  così si è espresso il consigliere Sandro Mariani per sottolineare l’assenza di una programmazione adeguata.

Nel centenario della nascita del grande maestro grottammarese, Grottammare Futura critica l’amministrazione Piergallini per i silenzi sulla faccenda, nonostante i proclami pre-elettorali.

Se ne sono ricordati a San Benedetto– continua Mariani-  in un evento poco qualificante per cotanto artista ma almeno a loro e alla organizzazione dell’evento va il merito di aver svegliato i ricordi (leggi qui). A Grottammare, fatto salvo un periodo felice di amministratori illuminati: sindaco Francesco Capponi che riallacciò i rapporti merito anche del suo allievo Lucio Piunti e dell’assessore Matilde Menicozzi ne scaturì la fusione dell’opera oggi presente nella piazza che porta il suo nome. Gli altri che seguirono in questi ultimi venti anni non hanno fatto altro che aumentare il distacco tra la città e gli eredi”.

Il consigliere di opposizione ricorda che il comune di Assisi ha dato da oltre un decennio la disponibilità di spazi per contenere il museo delle opere di proprietà della famiglia, mentre, sottolinea sempre Mariani, il  museo sito nel Torrione della Battaglia, contiene sculture, piccoli oggetti di proprietà della Fondazione Carisap lasciate in comodato e acquistate da personaggi che le possedevano.

Grottammare Futura fa appello ai privati, a chi possiede opere del maestro, di segnalarle sul sito o sulle pagine facebook per attivare un evento anche mediatico, un segno forte della città verso il suo artista più rappresentativo.

“Non possiamo dimenticare- continua Mariani- quello che fu definito da Ungaretti lo scultore del vento raccogliamo ogni possibile suggerimento per celebrare un appuntamento che noi riteniamo importante e fondamentale per la vita della città”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 612 volte, 1 oggi)