SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Considerato uno degli uomini più vicini a Matteo Renzi, tanto da essere stato più volte designato come suo possibile successore, Eugenio Giani ha voluto raccontare il suo legame con il primo cittadino di Firenze e narrarne il carisma.

Scelta come location dell’incontro la sede dell’associazione Pescatori per dare un segno di vicinanza della politica alla cittadinanza.

Il presidente del consiglio comunale fiorentino ha raccontato alla platea accorsa l’ascesa politica di Matteo Renzi, la voglia di cambiamento che da sempre porta e vuole portare nella politica italiana tramite riforme innovative, la volontà di svecchiare una classe dirigente che in vent’anni ha portato l’Italia in una profonda crisi generale, il riavvicinare la gente (specialmente i giovani) a una politica costruttiva e coinvolgente. Eugenio Giani ha voluto evidenziare come le Marche, nel corso delle primarie del Pd, abbiano appoggiato in maniera consistente il sindaco di Firenze e quest’ultimo è rimasto molto grato e colpito dalla fiducia che i marchigiani gli avevano riposto in quell’occasione.

Inoltre c’è stato il “chiarimento” tra Tonino Capriotti e Roberto Giobbi dopo la replica seccata del sindaco Gaspari ai renziani che avevano contestato l’enorme presenza di rifiuti in strada. Entrambi hanno minimizzato parlando di discussioni e non di contrasti. La tensione pare comunque restare alta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 522 volte, 1 oggi)