SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un ultimo appuntamento da ricordare per una delle rassegne d’antiquariato più famose d’Italia: dal 23 al 26 agosto nell’isola pedonale torna L’antico e le Palme dopo l’ottima affluenza registrata nell’edizione di giugno, e lo fa rendendo omaggio nelle giornate del 24 e del 25 a Pericle Fazzini, artista grottammarese nato nel 1913 che grazie alla scultura “Resurrezione” presente in Sala Nervi ha visto il suo talento riconosciuto in tutto il mondo.

A cento anni dalla nascita ecco quindi l’idea di trovare uno spazio all’interno della manifestazione per accogliere alcune opere in bronzo e su carta dell’artista provenienti da collezioni private.

Oltre all’esposizione come sempre sarà presente una selezione di circa 250 espositori provenienti da tutta Italia, con stand aperti dalle 17 alle 24, che porteranno in città arredamenti vintage di firma, collezionismo cartaceo marchigiano e non e mobili e quadri di alto antiquariato, sfidando il periodo economico tutt’altro che facile continuando a puntare sulla qualità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 695 volte, 1 oggi)