SAN BENEDETTO DEL TRONTO – AGGIORNAMENTO. Nella giornata di oggi 14 agosto, dopo che nei giorni scorsi era stato aperto un fascicolo sulla situazione dello stadio Riviera delle Palme, potrebbero essere messi i sigilli alla struttura. Ma non, come già da noi erroneamente scritto, dalla Guardia di Finanza.

In giornata si dovrebbero conoscere maggiori particolari (e il perché) su una vicenda che arriva come una mazzata sopra una città già penalizzata da una retrocessione nel sesto livello dei campionati calcistici italiani.

AGGIORNAMENTO. Non proprio una mazzata ma, visti precedenti, un pizzico di allarmismo può essere accettato. Anche se non è comunque una bella notizia in quanto, sì l’atto era dovuto per via del cambio di gestione della società rossoblu e per l’annullamento della convenzione con i privati, ma ci sono di mezzo due o più ingiunzioni di pagamento che, almeno a me, non lasciano tranquillo. D’accordissimo, come ha detto il sindaco ad un diretto interessato, sul fatto che Gianni Moneti abbia diritto di non essere invischiato nelle vicende precedenti (e, aggiungo io, anche da presunti problemi legali. In questo preciso momento storico e in attesa di ulteriori chiarimenti). Da qui i sigilli, o cambio di serrature come precisa un nostro assiduo lettore e il sito dell Sambenedettese Calcio.

Marotta no. Una precisazione la dobbiamo ad un altro nostro affezionato lettore che riteneva campata in aria o meglio inventata, la notizia dell’inserimento del Marotta Calcio nel girone di Eccellenza Marche, dopo l’inclusione della Samb. Il motivo era legato al fatto che la Lega Marche voleva evitare il turno di riposo che sarebbe stato necessario con 17 squadre. Così nelle intenzioni del Consiglio federale. La proposta non è andata in porto perché è stato fatto presente che c’era una squadra, il Corridonia, che aveva fatto ricorso (ancora in atto) per essere riammesso nello stesso campionato di Eccellenza dal quale era stato escluso dalla Commissione Disciplinare. Un eventuale risultato positivo del ricorso avrebbe, con l’immissione del Marotta,  portato ad un girone con 19 squadre. Da qui la decisione di non ammettere la squadra fanese.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.161 volte, 1 oggi)