GROTTAMMARE – L’opera che sta restituendo metri di spiaggia a vista d’occhio ha riguardato la manutenzione straordinaria di 4 scogliere emerse immediatamente a sud del confine con Cupra Marittima. Lavori richiesti tempo addietro dall’amministrazione comunale (questo genere di opere è a carico della Regione Marche) e ulteriormente sollecitati l’inverno scorso,  a seguito delle mareggiate del novembre 2012 che avevano aggravato lo stato dell’arenile e causato danneggiamenti all’attigua pista ciclabile.

I lavori, infatti, sono stati finanziati dalla Regione Marche, con un contributo di 120 mila euro concesso a  dicembre 2012 e dalla stessa autorizzati a fine primavera. Sono stati eseguiti dalla ditta F.I.M. EDIL Srl di Altidona (FM), per un costo complessivo di  110.734,03 euro, su disegno dell’Ufficio di progettazione comunale.

La spiaggia è passata dai 6 metri agli 11 e mezzo, quasi raddoppiata. Il sindaco Piergallini aveva anticipato la notizia alla conferenza stampa per il Diffusioni Festival. Il primo cittadino aveva commentato: “Questa iniziativa non sarebbe stata possibile nelle condizioni in cui versava quella parte del litorale qualche mese fa, grazie ai lavori di rafforzamento delle barriere antierosione ora possiamo utilizzare quella zona di Grottammare anche per accogliere il divertimento dei giovani. Un luogo che consente questo tipo di iniziative in quanto si trova lontano dal centro abitato e quindi non va a stravolgere il modello turistico locale”.

Quasi in contemporanea si sono conclusi anche i lavori di ripascimento in un’altra parte del litorale cittadino, più  a sud, subito dopo la foce del torrente Tesino. Le opere hanno interessato 265 metri di spiaggia, con il deposito di 5mila  metri cubi di sabbia prelevata a largo. In quel punto, ora, è in corso di riallestimento la  spiaggia per i cani.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 245 volte, 1 oggi)