GROTTAMMARE – Sandro Mariani, consigliere di Grottammare Futura, interroga l’amministrazione circa  il recupero soldi di Ici, Imu, multe e tributi e rimane in attesa di chiarimenti da parte dell’amministrazione Comunale di Grottammare.

“Grazie all’aiuto di validi collaboratori che si sono applicati tra determine e delibere abbiamo individuato che l’amministrazione premia con circa 45mila euro (fra somme erogate e impegnate) il personale di alcuni dei servizi comunali per l’attività di supporto svolta nel recupero dei soldi per sanzioni o tributi, in particolare sull’Ici.

Il premio raggiunge il 15% di quanto riscosso a seguito dell’accertamento.Quasi il doppio di quello che prende Equitalia. Il provvedimento, vagamente persecutorio nei confronti dei cittadini, è probabilmente anche di dubbia legittimità, specie dopo la recente introduzione dell’Imu.

Perché solo alcuni dipendenti dell’Amministrazione possono avere la possibilità di godere di incentivi? Cosa giustifica queste forme di discriminazione e divisione dei lavoratori dipendenti dell’amministrazione comunale?

E perché incentivare questo accanimento persecutorio nei confronti dei cittadini contribuenti che già subiscono da anni l’inasprimento di tasse, multe e sanzioni assieme ad un complessivo impoverimento di essenziali servizi pubblici?
Non sarebbe meglio utilizzare quei fondi per il miglioramento dei servizi o destinarli alla riduzione effettiva delle spese?”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 783 volte, 1 oggi)