SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Paola Sguerrini in arte Najma Asani, danzatrice,autrice,coreografa sambenedettese, a metá luglio si è recata in Argentina su espresso invito dell’organizzazione mondiale del “Congreso Internacional de Danza Ahla Salamat” come ospite d’onore rappresentante per l’Italia.

Un grosso riconoscimento per la Sguerrini che è stimata anche nel paese “del Tango” tra le migliori interpreti della danza orientale nel mondo. Si è esibita sul palco del mitico “Golden-Center”, con l’accompagnamento della storica orchestra di “Armen Kursikian” a fianco di stelle internazionali della danza orientale del calibro di Mona Habib, Tommy King, Oscar Flores, Alla Kushnir, Marta Korzun.

Successivamente  Najma ha calcato  il palco dello storico e splendido  “Teatro Empire “ di Buenos Aires  e sotto i riflettori della rete Tv nazionale argentina la sua creazione da lei scritta e interpretata ovvero il musical dal titolo “La vera storia di Mata Hari” riscuotendo un successo per lei inaspettato. Il grande artista aregentino, Oscar Flores, ha vestito per l’occasione i panni di Vadim mentre la Sguerrini proprio nei panni di Mata Hari, ha interpretato il mitico personaggio danzando, cantando e recitando in lingua castillana.

Il musical ha avuto come sfondo oltre alle scene dell’Empire anche le scenografie dipinte dal pittore sambenedettese Antonio Sguerrini.
Un evento straordinario accolto da un inaspettato calore di un pubblico argentino preparato e colto, che si è alzato in piedi applaudendo evidentemente commosso al termine della rappresentazione. “Vedere la propria opera rappresentata a migliaia di chilometri dal luogo nel quale è stata concepita mi riempie di orgoglio e di gratitudine, è come vedere un proprio figlio crescere e brillare di luce propria- afferma Najma- non dimenticherò mai il calore e il grande amore per il teatro del pubblico argentino”.

In preparazione anche la versione inglese dell’opera di cui sono previste repliche a Los Angeles,Toronto,Bangalore, Amsterdam .

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 274 volte, 1 oggi)