SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 28 luglio 2013, all’età di 95 anni, è deceduto Preziosa Perotti, vedova dell’attaccante più prolifico di tutti i tempi nella storia della Sambenedettese calcio: Federico Zazzetta, con 10 reti realizzate in 11 gare disputate, alla media altissima di 91 %.

Avevano incontrato Preziosa  circa un mese fa nell’appartamento sopra il negozio di via XX Settembre e l’avevamo trovata in forma, con qualche ‘normale’ vuoto di memoria, di tanto in tanto. In passato ci ha aiutato molto nella ricostruzione della storia della Samb calcio, riconoscendo tutti i personaggi più importanti dell’epoca. Aveva una vista eccezionale. Alla sua età quasi non aveva bisogno di occhiali.

Tre figli maschi nati dal matrimonio tra Federico e Preziosa: Mario, Franco e Giustino.

Preziosa Perotti era parente di Pino e Nazzareno Perotti, ma non per lo stesso cognome, come potrebbe sembrare. In realtà la mamma di Preziosa, Antonina Merlini, era la sorella di nostra nonna Maria Merlini. I rispettivi mariti, di cognome Perotti, non erano nemmeno parenti, perché mentre il padre di Preziosa era un Perotti ‘autentico’, al nonno di Pino e Nazzareno, all’anagrafe, avevano in precedenza cambiato il cognome, da Galotti a… Perotti

Il marito di preziosa, Federico Zazzetta (attaccante), aveva iniziato a giocare al calcio a SBT e dopo tre stagioni di gare amichevoli con la Samb (non aveva un impianto sportivo adeguato e quindi non poteva partecipare al campionato della FIGC), nella stagione 26-27, ha disputato con la maglia della Samb, il primo Campionato ufficiale della storia della sua città, segnando il primo gol storico in casa.

Poi, nella stagione seguente, assieme a Guido Sorge, amico fraterno, andò a giocare in Ascoli, convinto soprattutto per il posto di lavoro presso l’Assicurazione ‘Venezia’ di Teodori.

Secondo la testimonianza orale di sua moglie Preziosa Perotti, Federico Zazzetta ricordava sempre con molto affetto, quando tutti i compagni di squadra, calciatori della Samb (che giocava in trasferta a Pescara), giocarono con il lutto al braccio per la morte di suo padre Giustino Zazzetta, avvenuta nel 1926. Lui, quel giorno, era in lutto ed era rimasto a SBT.

Il primo figlio di Preziosa Mario, aveva fatto l’operatore televisivo alla Tvp, ora fa il promoter turistico a livello internazionale. Il secondo figlio Franco, commercialista, in passato era riuscito a risolvere diverse beghe economiche della Samb-calcio. Il terzo figlio, Giustino, ingegnere, è stato in po’ più distante dalla Samb calcio.

Pubblichiamo alcune foto del Campione calcistico rossoblu Federico Zazzetta, di Mario e di Franco.

A cura di Pino Perotti

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.230 volte, 1 oggi)